Federazione Sindacati Indipendenti

CCNL sull’interpretazione autentica dell’art. 75, comma 1 lett. z) del CCNL 1994-1997 dell’area dirigenziale medica e veterinaria del SSN del 5 dicembre 1996

CCNL SULL’INTERPRETAZIONE AUTENTICA
DELL’ART. 75, COMMA 1 LETT. Z DEL CCNL 1994 – 1997
DELL’AREA DIRIGENZIALE MEDICA E VETERINARIA
DEL SSN DEL 5 DICEMBRE 1996

A seguito del parere favorevole espresso in data 25 gennaio 2001 dal Comitato di Settore sul testo dell’accordo relativo al CCNL sull’interpretazione autentica dell’art. 75, comma 1 lett. z) del CCNL 1994-1997 dell’area dirigenziale medica e veterinaria del SSN del 5 dicembre 1996 nonché della certificazione positiva della Corte dei Conti, in data 20 febbraio 2001, il giorno 22 febbraio 2001, alle ore 18,00, presso la sede dell’ARAN, ha avuto luogo l’incontro tra:

L’ARAN :
Nella persona dell’Avv. Guido FANTONI – Presidente f.f…………Firmato………

e le OO.SS. di categoria :     e le Confederazioni sindacali :
ANAAO/ASSOMED ……………….. …………Firmato……    COSMED ………………Firmato…
CIMO – ASMD …….. ………………… …………Firmato……    
UMSPED
(AAROI – AIPAC – SNR) ………….. …………Firmato……    
CIVEMP (SIVEMP – SIMET) ……… …………Firmato……    
FED. CISL MEDICI – COSIME ……………. .Firmato……    CISL…………Firmato….
FESMED (ACOI,ANMCO,AOGOI,SUMI,
SEDI, FEMEPA, ANMDO) …………Firmato……………..     
ANPO ………………………………………Firmato…………
(ammessa con riserva, a seguito di sospensiva ed in attesa di giudizio definitivo)    
CGIL MEDICI ………………………………Firmato……    CGIL ………………Firmato………
FED. UIL FNAM, FIALS,
Nuova ASCOTI, CUMI AMFUP ……………Firmato……    UIL …………..Firmato……..

Al termine della riunione, avvenuta alle ore 12,30, le parti suindicate hanno sottoscritto l’allegato accordo sulla interpretazione autentica dell’art. 75, comma 1 lettera z), del CCNL 1994-1997 del 5 dicembre 1996, nel testo che segue.
CCNL SULL’INTERPRETAZIONE AUTENTICA
DELL’ART. 75, COMMA 1 LETT. Z DEL CCNL 1994 – 1997
DELL’AREA DIRIGENZIALE MEDICA E VETERINARIA
DEL SSN DEL 5 DICEMBRE 1996

PREMESSO che il Tribunale di Reggio Calabria – Sezione del lavoro – in relazione alla causa iscritta al R.G.A.C. n.16/2000, nella seduta del 26 luglio 2000 ha ritenuto che per poter definire la controversia di cui al giudizio è necessario risolvere in via pregiudiziale la questione concernente l’interpretazione dell’art. 75, comma 1 lettera z), del CCNL 1994-1997 dell’area dirigenziale medica e veterinaria stipulato il 5.12.1996 al fine di stabilire “se, tenuto conto che gli artt. 47, 54 e 55 del CCNL 5.12.1996 disciplinano materie diverse da quella regolata dall’art. 118 del DPR 384/1990, quest’ultimo sia stato effettivamente disapplicato dall’art. 75 comma 1 lettera z), del medesimo CCNL”. In particolare, il ricorrente, dirigente medico assunto il 31.12.1998 per vincita di concorso in una Azienda Ospedaliera e proveniente dal CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), lamenta il mancato riconoscimento del maturato economico pregresso, così come disciplinato dall’art. 118 del DPR 384/1990;

CONSIDERATO che l’art. 118 del DPR 384/1990 trovava il suo fondamento nel sistema degli automatismi per classi e scatti, consentendo in caso di trasferimento o vincita di concorso la possibilità di ricostruire – esclusivamente a tal fine – la “carriera “ economica dei dipendenti sulla base dell’anzianità di servizio purché maturata presso le amministrazioni ed enti indicati in modo tassativo nelle norme richiamate dall’art. 118 medesimo;

TENUTO PRESENTE che il sistema degli automatismi per classi e scatti è stato definitivamente superato dall’art. 47 del CCNL del 5.12.1996 con decorrenza 31.12.1996, in ossequio al disposto dell’art. 72, comma 3 del d.lgs 29/1993, il quale prevedeva l’abrogazione di ogni sistema automatico di progressione “ basato sulla mera anzianità contestualmente alla sottoscrizione dei primi contratti collettivi”;

TENUTO PRESENTE, inoltre, che l’art. 47 del CCNL 5.12.1996, al comma 3, ha di conseguenza anche previsto i meccanismi per la salvaguardia della retribuzione individuale di anzianità (RIA) maturata , stabilendo:

1) il mantenimento per ciascun dirigente in servizio al 31 dicembre 1996 del maturato economico per classi e scatti spettante a tale data;

2) la garanzia di tale mantenimento solo ai dirigenti del SSN di cui al punto precedente, in caso di trasferimento ad altra azienda o ente del SSN per mobilità o vincita di concorso;

3) il finanziamento della spesa relativa al punto 2) con i risparmi delle quote di RIA del personale cessato dal servizio e sostituito;

CHE, in conseguenza di ciò le parti – al di là della sua collocazione asistematica nella lettera z) dell’art. 75 del CCNL 5.12.1996 – hanno ritenuto coerente con il congelamento delle classi e scatti la disapplicazione dell’art. 118 in questione non più utile a tale scopo;

CONSIDERATO che, in effetti, per le ragioni sopracitate, la disapplicazione dell’art. 118 del DPR 384/1990 avrebbe dovuto essere riferita all’art. 47 che, invece, manca nell’elenco dell’art. 75 del CCNL 5 dicembre 1996;

TUTTO QUANTO SOPRA VALUTATO, le parti indicate in premessa – confermando la disapplicazione dell’art. 118 del DPR 384/1990 – concordano sulla necessità, attraverso l’interpretazione autentica dell’art. 75, comma 1 lettera z), del CCNL 1994-1997 dell’area dirigenziale medica e veterinaria stipulato il 5.12.1996, di integrarlo nel modo che segue:

ART. 1
Integrazione art. 75 del CCNL 5 dicembre 1996

1. L’art. 75 del CCNL del 5 dicembre 1996, riguardante il quadriennio 1994 – 1997 dell’area medico veterinaria è così integrato e modificato:

a) Dopo la lettera “x” è aggiunta la seguente lettera “x bis”:

“ x bis) art. 47, riconversione delle risorse destinate alla progressione economica per anzianità: art. 118 del D.PR. 384/1990, per effetto del congelamento delle classi e scatti dei dirigenti medici e veterinari, a decorrere dal 31 dicembre 1996; “

b) La lettera “z” è così modificata:

“z) artt. 54 e 55, indennità di specificità medica e retribuzione di posizione della dirigenza: artt. 110, commi 5 e 6, 114, 116 del DPR 384/1990 assorbiti e sostituiti dalle due voci sopracitate;”