Federazione Sindacati Indipendenti

Pensioni: Quanto si adeguano le pensioni al costo della vita nel 2004?

Quanto si adeguano le pensioni al costo della vita nel 2004?
 
Aumentano del 2,5% le pensioni del 2004. E questa la percentuale fissata dal Ministero del Tesoro e da quello del Welfare, come ogni anno, per adeguare i valori delle pensioni all’aumento del costo della vita, sulla base della variazione dell’indice dei prezzi al consumo.
La percentuale d’aumento provvisoria per il 2004, pari al 2,5%, è fissata in via previsionale. Sarà necessario attendere la fine dell’anno per sapere se questo valore corrisponderà a quello effettivamente accertato, com’ è successo nel 2003, quando, per il secondo anno consecutivo, infatti, non si è resa necessaria alcuna operazione di conguaglio, perché l’aliquota effettivamente accertata (2,4%) è risultata pari al valore previsto.
Dal 1° gennaio, comunque, le pensioni minime subiranno un incremento di circa 10 euro, come pure le pensioni sociali e gli assegni sociali.
Definiti anche nuovi limiti di reddito per l’integrazione al trattamento minimo, che, ricordiamo, si ha quando l’importo della pensione è inferiore al minimo stabilito dalla legge e si procede all’integrazione, pari alla differenza tra la quota effettivamente maturata e la soglia minima stabilita.
Anche il tetto di retribuzione pensionabile s’innalza annualmente con lo stesso ritmo dell’incremento delle pensioni.

Nell’articolo in pdf tutti i nuovi parametri e le istruzioni operative per calcolare le pensioni di quest’anno.

gennaio 2004

Autore: Domenico Comegna
 
Fonte: Diritto & Pratica del lavoro – Settimanale di amministrazione e gestione del personale – Ipsoa Editore