Federazione Sindacati Indipendenti

CASERTA, SANITA’: ACCORPAMENTO MELORIO-PALASCIANO: GUERRA FRA POVERI

“Davvero è incredibile la ‘guerra tra poveri’ scatenata dall’Asl Caserta 2 con l’accorpamento degli ospedali ‘Melorio’ di Santa Maria Capua Vetere e ‘Palasciano’ di Capua. Decine di milioni di euro spesi in studi e progettazioni e ora si ricomincia tutto da capo senza garantire la dovuta assistenza ai cittadini”. Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale di Forza Italia e componente la commissione regionale sanità. “E’ inoltre scandalosa la cortina di silenzio che avvolge l’Asl 2 e non permette di sapere chi, come e perché ha speso tanto denaro pubblico e tanto tempo per realizzare un unico ospedale Dea di II livello che resta solo sulla carta. Nel frattempo si chiude il pronto soccorso del ‘Palasciano’ di Capua e si penalizza una vasta utenza. Del resto l’Asl 2 ogni giorno dimostra la mancanza di capacità di programmazione e di intervento dei suoi vertici. E’ il caso del servizio ambulanze del ‘118’ paralizzato dal guasto ad un mezzo”, prosegue l’esponente di Forza Italia.

“Gli operatori sono così stati costretti ad usare per giorni e giorni un’ambulanza pericolosa per loro stessi e per i pazienti. Inoltre la stessa Asl ha fatto cadere nel dimenticatoio le legittime aspirazioni ad un regolare contratto di decine di operatori dell’emergenza che per anni hanno prestato servizio sulle ambulanze e cui è stato dato il ben servito con gravi ripercussioni sull’efficienza del servizio”, conclude Sagliocco.(21 gennaio 2006-15:14)