Federazione Sindacati Indipendenti

Sanita’: Parte ‘Super-Sistema’ Controllo Appropriatezza Prestazioni

Roma, Un super-sistema per verificare che i finanziamenti destinati alla sanità si traducano realmente in servizi per i cittadini, e che questi ultimi siano forniti in modo efficiente e appropriato . In altre parole, che Asl, ospedali o policlinici rispettino i Livelli essenziali di assistenza (Lea)e le Regioni perseguano gli obiettivi di salute propri del Ssn, ma anche che non ci siano super-prescrizioni, sprechi o liste di attesa infinite.

Con questo obiettivo prende il via il Sistema nazionale di verifica e controllo sullassistenza sanitaria (Siveas), che dovrà coordinare tutte le attività dei vari organismi di controllo, attraverso un programma annuale ad hoc condiviso fra Regioni, ministero della Salute, dellEconomia e degli Affari Regionali.

Lavvio del Siveas, previsto dalla Finanziaria 2006, che stanzia 10 milioni di euro, è contenuto in un decreto, datato 17 giugno 2006, a firma dei ministri della Salute Livia Turco e dellEconomia Tommaso Padoa Schioppa, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri. Secondo il decreto, il Comitato permanente per la verifica dellerogazione dei Lea (costituito da 7 rappresentanti regionali e da altri 7 dei ministeri Salute, Affari Regionali ed Economia) elaborerà ogni anno un programma per stabilire le attività prioritarie da controllare e monitorare. Il Siveas, quindi in base alle direttive del programma, provvederà a coordinare le attività di controllo ( fra cui ispezioni, verifiche nelle strutture sanitarie, monitoraggio dei tempi di attesa) affidate al ministero della Salute, alle Regioni, allAgenzia per i servizi regionali, alla Commissione nazionale sullappropriatezza, al Nuovo sistema informativo sanitario, allAgenzia italiana del Farmaco.

(Fei/Adnkronos Salute)