Federazione Sindacati Indipendenti

Sanità pubblica, le tariffe crescono del 3,7%

BOLOGNA – La commissione regionale “Politiche per la salute e politiche sociali”, presieduta da Tiziano Tagliani, ha approvato l’aggiornamento del tariffario delle prestazioni rese dai Dipartimenti di Sanità pubblica delle Aziende Sanitarie Locali.

L’incremento (3,7%) è basato sull’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati determinati dall’Istat per gli anni 2004 e 2005. Nel tariffario è prevista l’erogazione a titolo gratuito delle prestazioni relative alle vaccinazioni richieste ai viaggiatori impegnati in progetti di cooperazione umanitaria. Per chiarimenti sono intervenuti Renato Delchiappo (prc) e Ubaldo Salomoni (fi).
Respinto a maggioranza (a favore fi, an e lega nord) il testo di legge unificato (si basa su due proposte presentate da forza italia, primo firmatario Gianni Varani) sul riordino delle istituzioni di pubblica assistenza e beneficenza (ex Ipab).

La proposta di legge alle Camere, presentata dai consiglieri regionali della lega nord Maurizio Parma, Mauro Manfredini e Roberto Corradi, finalizzata a ridurre la sofferenza degli animali durante la macellazione o l’abbattimento, è stata rinviata (su proposta del consigliere verde Gianluca Borghi) alla prossima seduta. Il pdl (illustrato da Mauro Manfredini) chiede, in particolare, che qualsiasi tipo di macellazione, anche quella eseguita per determinati riti religiosi, sia preceduta da un preventivo stordimento dell’animale, in modo da ridurre al minimo la sofferenza.