Federazione Sindacati Indipendenti

SANITA’: PER MEDICI VALDOSTANI CORSI CON SIMULATORE MEDICO IMPEGNATI NEL PROGETTO LIFECASE I MEDICI DI MEDICINA GENERALE

(ANSA) – AOSTA, 14 SET – Tutti i medici di medicina generale dell’Ausl Valle d’Aosta frequenteranno un corso di aggiornamento sulla prevenzione del rischio cardio cerebrovascolare utilizzando un simulatore medico artificiale.

I medici valdostani saranno coinvolti, dal 21 al 23 settembre, nel progetto Lifecase nato dalla collaborazione tra Dies Group e Pfizer, con il patrocinio dal Ministero della Salute “per combattere efficacemente ictus, scompenso cardiaco, coronaropatie ed altre patologie cardio-cerebrovascolari, che sono tra le prime cause di morte per le persone oltre i 65 anni di età”.

I corsi di simulazione si svolgeranno presso la sala delle conferenze dell’ospedale regionale (Aosta, viale Ginevra, quarto piano). Nel corso del prossimo biennio Lifecase coinvolgerà, a livello nazionale, 15 mila medici di medicina generale e complessivamente 75 Aziende Sanitarie Locali.

Nato dalla sinergia tra innovazione e scienza, Lifecase è un percorso di formazione dedicato ai medici di medicina generale e orientato all’emergenza cardio-cerebrovascolare, che si avvale dell’utilizzo della sofisticata tecnologia di SAM (Simulatore Artificiale Medico).

“SAM – si legge in una nota dell’Ausl VdA – è il simulatore artificiale medico per la simulazione delle emergenze/urgenze cardio-cerebrovascolari più avanzato al mondo. E’ dotato di un corpo robotico che riproduce nei minimi dettagli anatomia e morfologia umane, e di un software in grado di riprodurre migliaia di profili di pazienti, con fattori di rischio e complicanze”.

Le malattie cardiovascolari rappresentano uno dei principali problemi di salute pubblica nei paesi industrializzati e in Italia sono annoverate tra le più importanti cause di morte nelle persone che hanno più di sessantacinque anni di età. L’Azienda Usl della Valle d’Aosta impiegherà la tecnologia biomedica messa a punto da Pfizer (azienda che opera nell’area farmaceutica) e Dies Group (che produce strumenti e soluzioni d’avanguardia nel settore sociosanitario) con il patrocinio del Ministero della Salute per la formazione dei medici di medicina generale che operano nell’ambito della regione. (ANSA).