Federazione Sindacati Indipendenti

IN GB SI DISCUTE L’EUTANASIA PER I DEPRESSI

(AGI) – Londra – La legge inglese sull’eutanasia e il suicidio assistito dovrebbe essere modificata e permettere di praticare questa soluzione ai malati terminali e alle persone depresse.
  Almeno questa e’ la richiesta avanzata presso la Suprema Corte Britanica da parte di Ludwig Minelli, presidente dell’associazione Dignitas, una struttura che aiuta i cittadini britannici a recarsi in Svizzera e sottoporsi ad eutanasia.

L’annuncio dell’iniziativa legislativa e’ arrivato da Brighton
dove e’ in corso il congresso del Partito Liberal Democratico.

 
Proprio nel corso di un intervento all’assemblea, Minelli ha
spiegato che ‘fino ad oggi almeno 54 cittadini di sua maesta’
hanno intrapreso il viaggio della morte e altri due sono pronti
a farlo entro la fine dell’anno’. Secondo il presidente della
Dignitas, la legge inglese dovrebbe ispirarsi a quella
elevetica ed includere tra le persone che possono ricorrere al
suicidio assistito anche quelle che soffrono ormai da piu’ di
dieci anni di depressione cronica.

‘Perche’ non possiamo
aiutare a smettere di soffrire persone che vivono la propria
vita come una tortura’ ha chiesto retoricamente Minelli
all’assemblea.