Federazione Sindacati Indipendenti

Sanità, nuovi vertici Ospedali Riuniti di Ancona

Una scelta imposta dalla volontà di imprimere un nuovo slancio e un’ulteriore qualificazione al settore sanitario marchigiano”

Ancona, 15 dic. – (Adnkronos) – La Giunta regionale ha indicato i due nuovi direttori generali dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti di Ancona e San Salvatore di Pesaro. Al vertice degli Ospedali Riuniti e’ stato proposto Gino Tosolini, sul cui nominativo la Regione ha subito chiesto il previsto assenso del rettore dell’Universita’ Politecnica delle Marche di Ancona. Gabriele Rinaldi e’ stato invece designato a dirigere il San Salvatore.

Gino Tosolini risiede a Udine, dove e’ nato nel 1947. Laureato in Medicina e Chirurgia all’Universita’ Cattolica del Sacro Cuore di Roma, dal 2004 e’ direttore generale dell’Agenzia sanitaria regionale Friuli-Venezia Giulia. Gabriele Rinaldi e’ nato a Potenza nel 1959 e risiede a Reggio Emilia. Laureato in Medicina e Chirurgia all’Universita’ degli studi di Modena, e’ direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera universitaria senese di Siena.

”Le scelte -spiegano in una nota il presidente della Regione, Gian Mario Spacca, e l’assessore regionale alla Sanita’, Almerino Mezzolani- sono state unicamente dettate dall’elevata professionalita’ dei due candidati, che vanno ad arricchire il sistema sanitario regionale con un bagaglio di esperienze estremamente utili in questa fase di definizione del nuovo Piano sanitario e di successiva gestione degli obiettivi indicati dalla programmazione regionale”.

Una scelta coerente e in sintonia, secondo la Giunta regionale, con quella che ha portato all’individuazione di Carmine Ruta alla direzione del Servizio Salute della Regione e di Roberto Malucelli alla guida dell’Azienda sanitaria regionale. ”Una scelta -ribadiscono Spacca e Mezzolani- imposta dalla volonta’ di imprimere un nuovo slancio e un’ulteriore qualificazione alla sanita’ marchigiana”.

Sui direttori uscenti, Giuseppe Zuccatelli, Paolo Menichetti e Antonio Aprile, Spacca e Mezzolani auspicano ”di non perdere le loro competenze e professionalita’ in questa fase di rilancio e di rinnovamento del sistema sanitario regionale. Una strada che dobbiamo percorrere rafforzando il lavoro di squadra per raggiungere piu’ celermente gli obiettivi della qualita’, dell’efficienza, dell’appropriatezza e della sostenibilita’ economica della sanita’ marchigiana, nell’ottica della piena integrazione con le politiche sociali”. I nuovi direttori degli Ospedali Riuniti e San Salvatore avranno un incarico triennale.