Federazione Sindacati Indipendenti

Sanità, alla Lombardia Pilato deve 130 milioni

«Approvando questo disegno di legge Prodi e il suo governo non fanno niente altro che cercare di nascondere la responsabilità di un errore che è imputabile esclusivamente a loro, delegandone oltretutto un’eventuale e futura correzione prima al Parlamento e poi alle Regioni». Alessandro Cè, assessore lombardo alla Sanità non lesina critiche contro l’approvazione in Consiglio dei ministri del disegno di legge Turco-Mussi sulla sanità e sui ticket in particolare.

«Il governo, in merito all’introduzione dei ticket obbligatori di 10 euro, ha deciso di lavarsene le mani come Ponzio Pilato e invece di varare un decreto ad hoc, ricorre allo strumento del disegno di legge passando a palla al Parlamento e perpetuando nel tempo l’odioso balzello. La Lombardia – chiude Cè – ha chiesto che il ticket fosse abolito e che le fossero dati i 130 milioni di euro che le spettano per i livelli essenziali di assistenza».