Federazione Sindacati Indipendenti

Un referto errato dietro al trapianto di organi di una sieropositiva

Un errore di trascrizione sarebbe alla base del trapianto di un fegato e due reni donati da una donna sieropositiva di 41 anni su tre pazienti toscani. La procura di Firenze ha aperto un’inchiesta. Il sistema dei trapianti “non e’ in discussione”: si e’ trattato di un “errore umano, non so quanto evitabile” e non di un “sistema carente o errato”. E’ quanto afferma il ministro della Salute Livia Turco in un’ intervista alla Stampa.

Secondo quanto hanno affermato il direttore dell’Organizzazione toscana trapianti Franco Filipponi ed il direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliero Universitaria fiorentina di Careggi Mauro Marabini durante una conferenza stampa, un dirigente biologo del laboratorio di analisi di Careggi avrebbe sbagliato a trascrivere il risultato fornito dalla macchina usata per il test del virus Hiv che sarebbe cosi’ mutato da positivo in negativo. L’errore e’ stato individuato in una analisi successiva al trapianto.