Federazione Sindacati Indipendenti

Sanità,Sagliocco: “Oltre un milione a Kpmg per ricognizione debiti”

Incarichi professionali e deficit sanità: interviene il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Sagliocco presidente della commissione trasparenza del Consiglio, che ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Sul rientro del deficit della sanità, una voragine della quale non si conosce l’esatta consistenza, non c’è soltanto la vicenda dell’affidamento dell’incarico di consulenza alla Jp Morgan per la cartolarizzazione dei crediti vantati dai fornitori a tutto il 2005 che non hanno aderito all’operazione Soresa imposta dal governo Prodi alla Campania. Con delibera del giugno scorso, provvedimento passato in cavalleria, la giunta regionale affida per un importo di 1.200.000,00 euro, ad una società leader di settore, la Kpmg, l’incarico di ricognizione e certificazione del deficit residuo al 2005.

L’episodio è gravissimo: perché, infatti, questo incarico non è stato affidato a costo zero alla Soresa? E’ o non è questa vicenda una sorta di commissariamento della Soresa e del governo regionale stesso? Ma non solo. Rispetto alla reale quantificazione dei debiti, ad alimentare i dubbi c’è il confronto dei documenti, molti dei quali già in nostro possesso, ed in particolare tra ciò che la Regione ha trasmesso al tavolo tecnico congiunto ministero dell’Economia-ministero della Salute e quanto invece risulta dai modelli trasmessi dalle Asl alla Regione Campania.

Acquisiremo nei giorni prossimi, insieme con ulteriore necessaria documentazione, le relazioni sulle verifiche trimestrali del Programma Triennale 2007-2009 di Rientro sottoscritto da Antonio Bassolino, Padoa Schioppa e Livia Turco, dopodiché invieremo la nostra relazione, documenti acclusi, alla Corte dei Conti e se necessario anche ad altri organi. Il rientro de deficit si sta infatti attuando attraverso pesanti tagli ai servizi che, riteniamo a ragion veduta, hanno compromesso la possibilità di mantenere i livelli minimi essenziali di assistenza sanitaria obbligati per legge. Nelle more, invitiamo il governo regionale a chiarire quanto è costata tutta questa disorganizzazione e, ai colleghi d’aula, che fine ha fatto la commissione congiunta Sanità-Bilancio che doveva seguire passo passo l’andamento delle operazioni di rientro del deficit. Anche perché l’impressione di questa assoluta mancanza di trasparenza è che si cerchi in tutti i modi di non entrare mai nel merito delle questioni”.

IRPINIANEWS