Federazione Sindacati Indipendenti

LAZIO/SANITA’: AL VIA DOMANI TICKET PER CONTENERE SPESA FARMACEUTICA

(ASCA) – Roma, – Da domani entrano in vigore le misure di compartecipazione alla spesa sanitaria richieste dal Governo nel quadro del piano di rientro per la sanita’ del Lazio. Il provvedimento, si legge in una nota, gia’ pubblicato sull’ultimo numero del Bollettino Ufficiale della Regione Lazio stabilisce la misura del contributo a carico dei cittadini relativamente ai soli farmaci ”branded” cioe’ quelli ancora sottoposti a brevetto. Non e’ prevista alcuna partecipazione alla spesa nel caso che vengano prescritti farmaci di marca ma di cui e’ scaduto il brevetto oppure per gli equivalenti.

In particolare, l’entita’ della partecipazione e’ fissata in 3 euro e cinquanta centesimi per ogni confezione dispensata agli assistiti che non abbiano diritto ad alcuna delle esenzioni previste mentre scende ad un euro, sempre a confezione, per tutti coloro che godono di una esenzione solo per patologia. Esclusi dalle misure di compartecipazione tutti i farmaci distribuiti dalle farmacie per nome e per conto della Regione. Si tratta di quelli piu’ costosi che vengono acquistati direttamente dalla Regione e distribuiti soltanto attraverso la rete delle farmacie.

Ai medici di medicina generale spettera’ il compito di guidare questo processo volto a riposizionare il consumo dei farmaci verso gli equivalenti o senza brevetto con l’obiettivo di far rientrare nei limiti di legge la spesa farmaceutica laziale che solo nell’ultimo biennio ha dato segno di un rallentamento, consistente ma ancora insufficiente. Con queste misure che di fatto applicano una compartecipazione selettiva in quanto si applica solo su farmaci ”cosiddetti ”griffati” il risparmio atteso, per i restanti mesi del 2008 e’ pari 38 milioni di euro. Nel 2009 il risparmio atteso e’ pari a 140 milioni.

Il provvedimento impatta solo sul 50% della popolazione laziale poiche’ il restante gode delle esenzioni.

res-map/mcc/ss

(Asca)