Federazione Sindacati Indipendenti

Truffa/ Sotto Natale missionari truffati, si scatena la polemica

Uno scandalo ha travolto “Congregazione Missionari del Preziosissimo Sangue”. Tre professionisti responsabili di un noto studio di consulenza fiscale della Capitale e due rappresentanti legali di alcune società sono stati denunciati, a vario titolo, dalla guardia di finanza per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata ed alla falsa fatturazione in danno all’associazione. L’attività d’indagine delle fiamme gialle del Comando provinciale di Roma ha consentito di quantificare in circa 6 milioni di euro il danno economico cagionato alla congregazione religiosa, e accertare un’evasione all’Iva che si aggira intorno ai 5 milioni.

L’indagine del Nucleo di polizia tributaria romano ha preso il via dalle denunce del Padre economo della “Congregazione”, che da tempo opera per scopi benefici, finanziando tra l’altro la costruzione di ospedali e scuole in Africa. Le fiamme gialle hanno da subito indirizzato i loro sospetti sui responsabili di un noto studio di consulenza fiscale di Roma a cui era stata affidata la gestione della contabilità della congregazione religiosa, scoprendo che questi avevano indotto il Padre economo ad emettere nel tempo numerosi assegni bancari, per importi complessivi di alcuni milioni di euro, per assolvere a presunte obbligazioni tributarie e commerciali.