Federazione Sindacati Indipendenti

Concluso il processo della Clinica San Carlo Assoluzione piena per i nove imputati

Milano – Sono stati assolti con formula piena i nove imputati, tra medici, proprietari e dirigenti della clinica ‘S.Carlo’ di Milano, accusati di aver truffato il sistema sanitario nazionale con rimborsi non dovuti per interventi chirurgici. Tra gli imputati figuravano l’allora direttore sanitario della struttura, Alberto Fantini, la proprietaria, Maria Luisa Sassaroli, e i suoi due figli, Grazia e Alberto Ciardo.

Ad emettere la sentenza di assoluzione per tutti gli imputati sono stati i giudici della VII sezione penale del tribunale di Milano. Per gli imputati, sette dei quali accusati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, il Pm Tiziana Siciliano aveva chiesto nove condanne: tra i tre mesi e i due anni e mezzo di reclusione.
Il processo nasce da una delle prime inchieste della Procura di Milano sulle truffe dei rimborsi gonfiati nella sanità, tema che ritorna nel processo sulla clinica ‘S.Rita’ di Milano.

Secondo l’accusa, tra il 2001 a il novembre 2005, gli imputati avrebbero spacciato come ricoveri interventi eseguiti al ‘S.Carlo’ in day-hospital, oppure avrebbero dichiarato di aver fatto interventi che in verità non sono mai stati eseguiti. Oggi è arrivata l’assoluzione.