Federazione Sindacati Indipendenti

Nuove Giunte e nuovi commissari

Il Consiglio dei ministri ha nominato i neo-presidenti delle Regioni Lazio e Campania, Renata Polverini e Stefano Caldoro, commissari ad acta per l’attuazione dei piani di rientro dei disavanzi sanitari nelle rispettive Regioni.

Intanto Piemonte, Calabria, Veneto, Marche, Basilicata, Lombardia, Emilia Romagna e Toscana hanno presentato le nuove squadre di Governo. In Lombardia Roberto Formigoni è stato proclamato ufficialmente presidente della Regione e fra i leghisti è stato confermato alla Sanità, Luciano Bresciani. Al Bilancio è stato invece confermato Romano Colozzi, che nella passata legislatura era capofila degli assessori al Bilancio e presidente del Comitato di settore. In Toscana il neo governatore Pd, Enrico Rossi, ha nominato alla Sanità, l’assessorato che da solo vale il 75% del bilancio regionale, l’ingegnere nucleare Daniela Scaramuccia. Alla vice presidenza confermata Stella Targetti..

In Emilia-Romagna, Vasco Errani, confermato per il terzo mandato alle recenti elezioni regionali, ha presentato la nuova Giunta, con la sanità affidata all’urologo Carlo Lusenti, 53 anni, reggiano che lavora a Cesena, presidente nazionale dell’Anaao Assomed

Il presidente delle Marche, Gian Mario Spacca ha formalizzato le nomine il 17 aprile scorso, scegliendo Almerino Mezzolani (Pd) come assessore alla Tutela della salute, veterinaria, volontariato, acque minerali, termali e di sorgente. Alla vice-presidenza è stato confermato Paolo Petrini (Pd), che rappresenterà le Marche nella Conferenza Stato-Regioni, al posto del presidente Gian Mario Spacca, che invece andrà a far parte del comitato delle Regioni europee a Bruxelles.

In Veneto, la Giunta è di centro-destra, il neo-presidente leghista Luca Zaia, ex ministro delle Politiche agricole ha scelto per la Sanità Luca Coletto, sempre della Lega. Coletto è alla prima esperienza nella Giunta regionale del Veneto. Veronese, è nato il 27 maggio del 1961, e ha conseguito la maturità tecnica. Ha iniziato la sua attività politica nella Lega nel 1995 e nel 2002 è stato nominato responsabile Enti locali del suo partito per la provincia di Verona. La vice-presidenza del Veneto è affidata all’assessore alle Politiche della cultura, dell’istruzione e dell’urbanistica, Marino Zorzato (Pdl).
Il neo-presidente della Calabria (centro-destra) è Giuseppe Scopelliti (Pdl), che ha anche riservato per sé le competenze sanitarie dell’amministrazione: innovazione nei servizi sanitari, personale sanitario, programmazione dell’edilizia sanitaria, medicina legale, dello sport e del lavoro, farmaceutica, veterinaria. Il vice-presidente della Giunta calabrese è Antonella Stasi (esterna al Consiglio).

Il neo-presidente leghista della Regione Piemonte (Giunta di centro-destra) Roberto Cota è finora l’unico ad aver scelto una donna per le politiche sanitarie. Si tratta di Caterina Ferrero (Pdl), neo-assessore alla Tutela della salute e Sanità, assistenza.

Caterina Ferrero è laureata in Economia e commercio, è impegnata in politica dal 1995, anno in cui per la prima volta a soli 27 anni è stata eletta in Consiglio regionale. Alla vice-presidenza è stato chiamato Roberto Rosso (Pdl), assessore a Lavoro e formazione.

In Basilicata il presidente della Regione, Vito De Filippo (Pd), ha nominato Attilio Martorano (ex presidente della Confindustria regionale) assessore alla Salute, sicurezza e solidarietà sociale, servizi alla persona e alla comunità. Alla vice-presidenza il medico Agatino Mancusi, assessore all’Ambiente.