Federazione Sindacati Indipendenti

Stipendi bloccati all’Asl Napoli 1, giornata di proteste all’Ascalesi e al Vecchio Pellegrini

Lo slittamento della seduta della giunta regionale ha fatto allontanare di qualche giorno la “parola fine” dalle vertenze per la sanità. Degli anticipi di cassa, infatti, per fronteggiare i mancati pagamenti, si parlerà soltanto lunedì alle 15.30. I dipendenti dell’ospedale “Ascalesi” e del “Vecchio Pellegrini” di Napoli, dunque, hanno attuato, questa mattina, una protesta per contestare il mancato pagamento degli stipendi di luglio.

Personale sanitario, parasanitario e medici si sono riuniti nei cortili degli ospedali mentre alcuni sono saliti su un terrazzo e sui cornicioni. La protesta dei dipendenti dell’Asl 1 ha previsto uno stop all’attività con garanzia solo dei servizi di urgenza. Ieri, infatti, non ha avuto esito una riunione tra i sindacati e l’assessore al bilancio della Regione Gaetano Giancane.

FSI USAE e altre OO.SS hanno invitato “tutti i lavoratori non di turno a garantire la continuità del presidio sotto Palazzo Santa Lucia”.

I sindacati hanno inviato una lettera al Prefetto di Napoli. Proseguirà lunedì prossimo, 2 agosto, il presidio di protesta, mentre oggi assemblee e iniziative sindacali si sono svolte in tutti i presìdi dell’Azienda sanitaria.