Federazione Sindacati Indipendenti

Sanita’: Brunetta, con digitalizzazione piu’ efficienza e meno sprechi

Torino – Con la sanita’ elettronica cresce l’efficienza e si tagliano gli sprechi. Lo ha ricordato il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta che oggi ha siglato con il presidente della Regione Piemonte Roberto Cota un protocollo per incrementare l’innovazione.

“E’ in corso di implementazione il certificato medico on line -ha detto il ministro- ad oggi circa l’85% dei medici e’ dotato di pin e gia’ il 50% dei certificati e’ on line e questo permette un risparmio significativo”. Per spiegare i benefici derivanti dalla digitalizzazione del Sistema sanitario il ministro ha quindi proseguito: “I lavoratori tra pubblici e privati in italia sono circa 17 milioni.

Se per ciascuno di essi si stima una media di due-tre eventi all’anno in cui si rende necessario l’utilizzo del certificato medico utilizzando la procedura on line si puo’ stimare un risparmio di 100 milioni di certificati,-ha detto il ministro- senza contare il risparmio economico per il cittadino che non deve piu’ inviare, come e’ accaduto fino ad oggi due raccomandate e un diverso impiego dei 500 addetti dell’Inps che si occupano dell’archiviazione di questi documenti”.

Infine per quanto riguarda le prescrizioni mediche on line Brunetta ha ricordato che ogni anno si spendono 17 miliardi di euro in medicinali. “Con l’approccio on line, e’ possibile consentire una riduzione del 30% della spesa”, ha concluso il ministro.