Federazione Sindacati Indipendenti

Sanita’: con ricette online risparmi fino a 5 mld ma sistema al palo

Roma – Sarebbero una vera e propria rivoluzione. Consentirebbero di risparmiare fino a 5 mld e di semplificare la vita agli italiani. Ma le ricette online restano al palo, nonostante la legge che le introduce e la disponibilita’ di farmacisti e medici di famiglia. E’ quanto emerge da un’inchiesta dell’Adnkronos. L’informatizzazione del sistema, prevista fin dal 2003, e’ ormai una realta’ concreta, visto che e’ stata introdotta con l’ultima manovra.

Eppure, la partenza indicata per gennaio prossimo, dopo un periodo di sperimentazione, ormai appare improbabile. E lo stesso ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta, dopo il battage sui certificati medici online, e’ tornato a sollecitare l’attuazione di questa innovazione, per ora limitata esclusivamente alla Lombardia e a due sperimentazioni in atto in Piemonte e Campania, che garantirebbe un taglio del 30% della spesa farmaceutica.

Resistenze non ci sono da parte dei farmacisti, che anzi si dicono ”pronti alla collaborazione”, ne’, sembra, da parte dei medici di famiglia che attraverso il segretario nazionale della Federazione italiana Medici di Medicina generale (Fimmg), Giacomo Milillo, dichiarano la propria disponibilita’ sollevando invece qualche dubbio sull’efficienza dei sistemi informatici affidati alla Sogei, il braccio Ict del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Gia’ con i certificati di malattia online, infatti, ci sarebbe ancora oggi qualche problema operativo. La norma sulle ricette mediche online e’ indicata all’articolo 11 comma 16 del decreto legge 78/2010, contenente ‘misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e competitivita” pubblicato il 31 maggio scorso: l’articolo della manovra dispone che la ricetta online sostituisca a tutti gli effetti la prescrizione cartacea (quella rossa).

Il paziente dovra’ recarsi in farmacia con la tessera sanitaria e un codice attribuito alla ricetta in modo che il farmacista, collegandosi al sistema, possa leggere la prescrizione.