Federazione Sindacati Indipendenti

Governo e Regioni trovano l’accordo per lo smaltimento dei rifiuti campani

Oggi, nel corso della riunione tra il Ministro per i rapporti con le Regioni e i governatori regionali, è stato trovato un importante accordo per far fronte alll’emergenza rifiuti in Campania. Il governo e i presidenti di Regione hanno stabilito che verranno smaltite 600 tonnellate di rifiuti al giorno per tre mesi nelle Regioni italiane.

“Questa sera nessuna regione ha detto no” ha spiegato il Presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani che, insieme al Ministro Fitto, assicura che “ci sarà un tavolo tecnico nelle prossime ore per verificare le condizioni e le quantità che ogni regione potrà smaltire”.

Errani si è detto “soddisfatto perché è stato fatto un passo avanti, la questione rifiuti riguarda tutta l’Italia, riguarda l’immagine che il nostro Paese ha all’estero”, ma, al contempo, avanza una richiesta: “È indispensabile dichiarare lo stato di emergenza per costruire un percorso strutturale e dare una risposta definitiva”.

Nel frattempo da questa mattina, per le strade di Napoli, sono all’opera 400 uomini del ventunesimo Genio Guastatori ed alcune unità della Sanità Militare per fronteggiare l’emergenza rifiuti. I soldati, armati di pale meccaniche e bobcat, stanno raccogliendo la spazzatura che verrà poi depositata nell’impianto Stir di Giugliano.

I 400 uomini vanno ad aggiungersi a quelli già in servizio che da mesi stanno ripulendo le strade napoletane.