Federazione Sindacati Indipendenti

Pediatri al lavoro anche il sabato? Lo chiede la Regione

Un diverso modo di assistere i pazienti. Le province di Pavia e Varese sono state incaricate dalla Regione Lombardia di individuare un piano che risponda meglio alle esigenza sanitarie dei cittadini. Si parla di ospedali e di cure per casi acuti, ma anche di assistenza di livello inferiore per malati che non sono più gravi ma non sono ancora guariti per ritornare a casa propria.In termicni tecnici si definiscono “letti sub acuti” e sono posti in aziende pubbliche o private con un livello di assistenza sanitaria. Letti diversi, dunque, dai famosi “letti di sollievo” che rispondono, invece, ad esigenze di natura più sociale.

« Dobbiamo preparare un progetto entro fine marzo – spiega il direttore dell’Asl Giovanni Daverio – Abbiamo già fatto una ricognizione e sappiamo che il nostro territorio potrà offrire circa un’ottantina di posti letto con questa intensità di cure sanitarie inferiori rispetto all’ospedale. Una volta ottenuta l’approvazione e i finanziamenti, si potrà partire». Grande ruolo avranno anche i medici di medicina generale che saranno chiamati a indicare il livello di cure che avrà bisogno il proprio paziente.

E un’altra importante novità riguarderà, invece, i pediatri di libera scelta. La Regione Lombardia ha stabilito che andrà potenziata l’offerta di assistenza pediatrica sul territorio: si parla di orari dell’ambulatorio più lunghi e disponibilità anche il sabato: « Stiamo incontrando i rappresentanti della categoria per definire un progetto – rivela ancora Daverio – Dovremo effettuare una mappatura del territorio per individuare le reali necessità.

Non è detto che tutti i pediatri dovranno aprire il sabato. Entro la fine di marzo dovremo aver individuato una soluzone condivisa». Il principale ostacolo è il contratto che lega la Regione ai medici di base: si tratta di un contratto nazionale, ogni modifica a livello territoriale comporta un negoziato abbastanza intenso. Dall’estate, si potrebbe dunque avere l’ambulatorio pediatrico aperto di sabato. E meno code nei pronto soccorso…

 

Fonte: Varese News