Federazione Sindacati Indipendenti

Reggio: il direttore generale dell’Asp Squillacioti incontra la FSI e le OO.SS

Nota diffusa dall’Ufficio stampa Regione Calabria Azienda sanitaria provinciale: Il Direttore Generale dell’ASP di Reggio Calabria Grazia Rosanna Squillacioti ha incontrato le Organizzazioni Sindacali dell’area comparto.

All’ordine del giorno, due materie già dibattute ed in fase di esecuzione: a) comunicazione sullo stato della procedura inerente l’accordo gennaio 2013 su erogazione mensa; b) residui fondi personale dipendente area comparto ed erogazione fondo produttività al 31.12.2012. Determinazioni criteri attribuzione produttività anno 2013.

Presenti in qualità di delegazione trattante di parte pubblica oltre al Direttore Generale dr.ssa Squillacioti, il Direttore amministrativo dr. Vincenzo Scali, il Direttore del GRU dr. Francesco Tomaselli, il Direttore ABS dr. Nicola Calabrò. Per la delegazione sindacale risultano presenti il Segretario FSI e di altre sigle aziendali.

Nell’introdurre i lavori, il Direttore Generale ha informato che, mantenendo fede agli accordi assunti nel gennaio 2013, è stata avviata la procedura per indire la gara relativa all’acquisto dei buoni mensa ed ha specificato quali saranno i criteri di erogazione. Per quanto riguarda i fondi contrattuali ha precisato che sono stati quantificati i fondi a residuo così come riportati nelle tabelle che vengono consegnate ai presenti. In merito, ha comunicato che il Bilancio Economico Preventivo 2013 e pluriennale 2013-2015 riporta gli obiettivi operativi fissati per l’area sanitaria, amministrativa, tecnica, professionale e che gli stessi costituiranno gli elementi di valutazione individuale e collettiva per definire la quota di indennità di produttività spettante a ciascun dipendente, per come stabilito dalla legge.

Dopo un acceso dibattito, i rappresentanti di parte pubblica e sindacale, nel prendere atto che il ciclo di gestione delle performance aziendale è in corso di definizione, hanno convenuto e sottoscritto l’erogazione con lo stipendio di giugno p.v. del valore corrispondente al 45% dei fondi residui al 31.12.2012 così individuati: 1) “fondo per i compensi di lavoro straordinario e per la remunerazione di particolari condizioni di disagio, pericolo o danno”; “fondo per il finanziamento delle fasce retributive, delle posizioni organizzative, del valore comune delle ex indennità di qualificazione professionale e dell’indennità specifica”; “fondo della produttività collettiva per il miglioramento dei servizi e per il premio della qualità delle prestazioni individuali”.

Le parti hanno stabilito che il valore di indennità di produttività assegnato a ciascun dipendente viene corrisposto a titolo di acconto, riservandosi l’Azienda la facoltà di procedere ad eventuali conguagli attivi o passivi in relazione all’esito del processo di valutazione individuale e collettivo. Infine, è stato concordato un prossimo incontro per definire i criteri e le modalità di distribuzione dei fondi rimanenti sulla base dell’esito di valutazione della performance.

Strill