Federazione Sindacati Indipendenti

Bergamo, nuovo ospedale: indagati i direttori Nicora e Assembergs

Bergamo, Il direttore generale del nuovo ospedale di Bergamo, Carlo Nicora, e il direttore amministrativo Peter Assembergs, sono stati indagati dalla Procura di Bergamo con l’accusa di abuso d’ufficio. Oggetto del fascicolo, l’opera drenante realizzata nei sotterranei dell’edificio sanitario per contrastare le infiltrazioni della falda acquifera.

Secondo le ipotesi del pm, i due dirigenti avrebbero assegnato i lavori alla Dec di Bari (titolare dell’appalto delle opere principali), senza indire una gara. Procedura legale, secondo la legge, ma servono i requisiti di imprevedibilita’, urgenza e necessita’. Secondo la Procura, l’opera risultava prevedibile in quanto era noto che l’area interessata dal cantiere del nuovo ospedale fosse acquitrinosa. Dunque, sempre secondo l’accusa, per la realizzazione del fossato drenante i due vertici dell’azienda ospedaliera avrebbero dovuto indire una gara d’appalto. Da qui le ipotesi di reato nei confronti di Carlo Nicora, gia’ direttore sanitario del Niguarda di Milano, e del direttore amministrativo Peter Assembergs.

NIRCORA RISPONDE – ”Mi sono mosso attivando tutte le risorse disponibili per avere dai consulenti quegli elementi tecnici, giuridici e amministrativi che consentissero all’azienda di assumere la
decisione più corretta, nel pieno rispetto delle leggi”. Con queste parole Carlo Nicora, direttore generale dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo si difende dalle accuse di abuso d’ufficio che hanno colpito anche il direttore amministrativo Peter Assembergs.

”Il tema delle infiltrazioni di acqua – afferma il dg in una nota – era noto da tempo ai miei predecessori, ai costruttori, ai progettisti, alla direzione lavori ed alla commissione di collaudo, ma non era stato ancora risolto”. ”Da oltre un anno – aggiunge – al nuovo ospedale si svolgono indagini e sopralluoghi, ai quali abbiamo sempre pienamente collaborato. Oggi, prima di avere avuto comunicazioni ufficiali, leggiamo sui siti locali, con dovizia di particolari sui contenuti, la notizia dell’iscrizione nel registro delle notizie di reato. Da quando sono arrivato a Bergamo, nel gennaio 2011, ogni mio atto e’ stato assunto nell’esclusivo interesse dell’ospedale pubblico che dirigo”.

Rispetto ai lavori relativi alla trincea, oggetto del fascicolo della Procura, Nicora aggiunge: ”Nelle questioni piu’ complesse mi sono avvalso del supporto tecnico, giuridico e amministrativo di valenti professionisti, nella piena consapevolezza – conclude – dell’importanza che il Papa Giovanni XXIII riveste per la cittadinanza”.

ilgiorno.it