Federazione Sindacati Indipendenti

Lombardia: ex prefetto Lombardi gestira’ Aler di Milano

Milano, L’ex prefetto di Milano, Gian Valerio Lombardi, e’ il nuovo commissario straordinario dell’Aler di Milano. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, al termine della Giunta regionale: ”A Milano – ha spiegato – abbiamo nominato un ufficio commissariale formato dall’ex prefetto di Milano, Gian Valerio Lombardi, dall’avvocato Mario Viviani, indicato dal comune di Milano e da Maria Pia Redaelli, dipendente della Regione che si occupa di conti ed e’ la persona giusta”.

Maroni ha chiarito che non aveva nessun obbligo di coinvolgere in tale decisione anche l’amministrazione milanese, ”ma ho voluto farlo perche’ la situazione dell’Aler di Milano e’ molto grave con un buco di 26 milioni di euro su 30 milioni complessivi e richiede un intervento di accurata verifica della conduzione che ha portato a questo buco. Il comune di Milano deve essere coinvolto perche’ e’ utile che partecipi a questa azione. L’Obiettivo e’ dunque capire come fare per azzerare questo buco”.

Spicca anche la scelta di Francesco Magnano, geometra di Silvio Berlusconi nonche’ ex sottosegretario della giunta Formigoni, che gestira’ l’Aler di Monza e Brianza al posto di Sandro Sisler. A Monza e a Como Mario Angelo Sala (gia’ membro del vecchio cda) sostituisce Alessandro Turati, sindaco di Mariano Comense e quindi ‘inconferibile’. Negli altri capoluoghi di provincia, i vecchi presidenti dei cda rimangono in carica come commissari straordinari (al massimo fino al prossimo 31 dicembre). Allo stesso tempo, l’Aler di Busto Arsizio viene unita a quella di Varese.

Maroni ha ricordato che il progetto di riforma prevede la trasformazione delle 13 Aler in un’unica agenzia che gestisca il patrimonio residenziale pubblico, con una riduzione del numero di poltrone di amministratori da 130 a 3.

com-fcz/mpd

(ASCA)