Federazione Sindacati Indipendenti

Sanita’: Federanziani, tar Campania ristabilisce diritto salute

Roma, – La Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute e FederAnziani, federazione della terza eta’, plaudono al tribunale amministrativo regionale della Campania che ha annullato il decreto commissariale in regione che impediva ai cittadini residenti di curarsi nelle Regioni limitrofe.

Il tar, sottolinea FederAnziani, ha annullato una legge che prevedeva “la restrizione del diritto alla salute protetto dall’art. 32, incidendo irragionevolmente sulla liberta’ di scelta del luogo di cura, senza perseguire gli obiettivi di contenimento della spesa pubblica”. Inoltre le limitazioni imposte dal decreto in questione “risultavano discriminanti rispetto alle sole Regioni a cui si applicava, ovvero quelle limitrofe alla Campania.

Infine, i ritardi registrati nella composizione delle commissioni che avrebbero dovuto rilasciare il “nulla osta”, rischiavano di costituire un ulteriore aggravio ai danni dei cittadini”. “Sempre di piu'” dichiara il Presidente di FederAnziani Roberto Messina in rappresentanza della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute “ci troviamo di fronte a regole certe (costituzionali) vessate da regole locali che vengono imposte senza alcun fondamento di diritto, e sempre di piu’ l’impegno di FederAnziani e’ volto a difendere il diritto alla salute cosi’ come sancito dalla Carta Costituzionale”.

“Non a caso” conclude il Presidente Messina “lo staff di FederAnziani, attraverso l’informazione che viene dagli oltre 3 milioni di aderenti alla federazione, vigila e vigilera’ sempre di piu’ su ogni provvedimento delle Regioni, Asl, Asp, a tutela non solo degli aderenti a FederAnziani ma di tutti i cittadini italiani”.

(AGI)