Federazione Sindacati Indipendenti

Sanita’: Lorenzin a Federfarma, farmacie centrali in Ssn

Roma, La farmacia avra’ un ruolo centrale in quella riorganizzazione del Servizio sanitario nazionale, che dovra’ puntare sullo sviluppo della sanita’ sul territorio”. Lo ha ribadito il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenuto questa mattina a Roma, all’Assemblea nazionale di Federfarma, rilanciando il progetto di ”farmacia elettronica”.

La vera innovazione non e’ mutuare modelli da accattivanti nomi stranieri, bensi’ utilizzare e mettere a sistema le infrastrutture che gia’ abbiamo. Una di queste e’ la farmacia, che con la sua storia secolare e’ ormai un saldo punto di riferimento sanitario nell’immaginario di ogni cittadino italiano”, ha affermato il Ministro, come riferisce una nota di Federfarma. Lorenzin ha sottolineato che ”mettere a sistema il servizio sanitario significa abbattere alcuni costi e ottenere risparmi, a cominciare dalla sanita’ elettronica”.

”Una farmacia tecnologica – ha proseguito il Ministro – permettera’ una maggiore appropriatezza prescrittiva, un maggiore monitoraggio della salute del singolo malato e di quella della collettivita’, la raccolta di dati su eventuali abusi, l’erogazione dei servizi necessari in un dato ambito territoriale”.

La farmacia, nel disegno di Lorenzin, deve costituire ”occhi e bocca del ministero”, in particolare per veicolare campagne di informazione e di prevenzione.

Il Ministro ha comunicato ai titolari di farmacia di aver disposto la proroga di sei mesi del termine per l’introduzione del nuovo sistema di remunerazione delle farmacie, in modo da avere piu’ tempo per individuare la soluzione migliore per il paese perche’ se riusciremo a fare sistema tra farmacia, medico, strutture pubbliche e private, avremo fatto un buon lavoro e lasceremo un buon servizio sanitario ai nostri figli”.

Le farmacie sono pronte a collaborare e ad assumere nuovi impegni – ha assicurato da parte sua il presidente di Federfarma Annarosa Racca – il loro collegamento in rete costituisce una garanzia e un valore aggiunto per la sanita’ italiana.

com-stt/res/ss