Federazione Sindacati Indipendenti

Avvocati contro chirurghi: la guerra degli spot

Genova – Anche in Italia prospera da qualche anno la cosiddetta “medicina difensiva”: si tratta in sostanza di studi legali che si mettono a disposizione dei pazienti che si ritenessero danneggiati da episodi di malasanità. Diverse società sono attive in questo campo, ma una in particolare “Obiettivo risarcimento”, è finita nel mirino del Collegio dei medici chirurghi che non hanno affatto gradito lo spot che da tempo circola in varie televisioni: «Hai 10 anni di tempo per reclamare quello che ti spetta. Chiamaci e alziamo la voce», recita la pubblicità.

Secondo i medici messaggi del genere incitano alla denuncia e aggravano i costi della sanità nazionale, oltre a scoraggiare i chirurghi dall’eseguire interventi ad alta difficoltà. Così proprio il Collegio dei chirurghi ha preparato un “controspot” che recita: «Ogni anno decine di migliaia di denunce per lo più infondate spingono bravi chirurghi a non operare e giovani medici a non scegliere le specializzazioni chirurgiche».

ilsecoloxix.it