Federazione Sindacati Indipendenti

Torre Annunziata – Riposi settimanali non garantiti, il sindacato FSI contro la dirigente del reparto di salute mentale

Una lettera indirizzata al direttore generale dell’ASL Na 3 SUD e al direttore sanitario dello stesso ente per chiedere un intervento atto “a ripristinare l’ordine ed il rispetto delle regole necessarie all’assistenza ed al personale”.

A firmare la missiva sono stati i rappresentanti sindacali della FSI che hanno anche messo in evidenza “il modo anomalo di operare del responsabile dello stesso reparto. Infatti – dicono – per poter ottenere con la stessa un confronto su una semplice problematica si è dovuti ricorrere all’intervento del Direttore Generale. La suddetta Dirigente continua imperterrita a gestire il personale e l’assistenza a modo proprio ed a creare ulteriori divisioni, confusione e tensioni all’interno dell’U.O. mettendo in discussione ogni regola.

Per poter garantire una semplice mobilità di urgenza presso l’SPDC, nonostante da tempo il Direttore DSM le aveva fornito indicazioni precise, ci si è trovati il 30 dicembre ad una tombolata tra il personale,(poi accantonata) senza trovare soluzioni tali da garantire l’efficienza ed un minimo di

continuità assistenziale, seppur indicate e previste”. Secondo i sindacati, inoltre, le soluzione adottate “non garantiscono i riposi settimanali e rendono prestazioni straordinarie ingiustificate, stravolgendo in tal modo l’istituto della mobilità di urgenza”.

Quindi, “vista l’impossibilità di ogni forma di dialogo costruttivo con la suddetta Dirigente”, i sindacati hanno chiesto ai vertici ASL “di adottare ogni provvedimento utile a ripristinare l’ordine ed il rispetto delle regole necessarie all’assistenza ed al personale. Inoltre è opportuno rammentare al Direttore Generale e al Direttore del D.S.M. che il Direttore della UOSM di Torre Ann.ta è stato nominato con incarico provvisorio, per cui si invitano le SS.LL. a valutare, alla luce di quanto illustrato se vi sono le condizioni per ratificare tale incarico o verificare altre professionalità per i delicati compiti da rivestire”. Richieste che, sottolineano i sindacati, sono effettuate “in riferimento al ruolo ricoperto dalle scriventi OO.SS. e in conformità alla L. 241/90”.

stabiachannel.it