Federazione Sindacati Indipendenti

Milano, blackout nella notte al San Raffaele:l’intero ospedale al buio per quattro ore

Un blackout di ampie dimensioni si è verificato nella notte all’ospedale San Raffaele di Milano. La corrente, secondo quanto riferito da un responsabile dell’ospedale, è andata via intorno alle 22 ed è stata riattivata dopo circa quattro ore. Non ci sarebbero stati pericoli per i degenti, anche se la prolungata assenza di energia ha provato preoccupazione e paura tra i pazienti e i familiari, specie per coloro che sono sottoposti a monitoraggio continuo.

La situazione è tornata quasi completamente alla normalità intorno alle due. Soltanto alcune zone, come la portineria, sono rimaste senza energia elettrica. “La situazione è sotto controllo – confermano gli infermieri del settore C – Ad agitarsi, più che i pazienti, sono stati alcuni dei parenti che assistono i loro cari”. Una squadra di tecnici è ancora al lavoro per riportare la situazione alla completa normalità e per individuare le cause del guasto.

“Ci sono stati momenti di paura perché il blackout è stato lunghissimo – ha raccontato la figlia di un paziente ricoverato per un ictus nel settore C di Medicina, al quarto piano del complesso ospedaliero – e gli stessi infermieri e medici dell’ospedale non sapevano più che fare. Non so negli altri reparti – ha proseguito la donna – Credo che in Rianimazione e nelle sale operatorie abbiano sopperito con dei gruppi di emergenza, ma anche nei reparti di Medicina ci sono pazienti a rischio, a cominciare da mio padre, che rischiavano di non poter essere monitorati. C’era soltanto una luce di emergenza accesa nei corridoi, ma molti monitor salvavita si stanno spegnendo, perché ormai non erano sotto carica da troppo tempo”.

Non è stato necessario alcun intervento di emergenza durante il blackout che ha interessato anche il quartiere in cui si trova il complesso sanitario. Le centrali operative del 118 e dei vigili del fuoco non sono infatti dovute intervenire. Gli unici provvedimenti che sono stati presi, vista l’anomalia in cui versava l’ospedale, riguardano la deviazione di pazienti verso altre strutture per non sovraccaricare il Pronto soccorso del San Raffaele già alle prese con il problema elettrico, che è stato superato grazie ai gruppi di continuità.

Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine, il blackout potrebbe essere stato causato da un incidente durante dei lavori in un cantiere, quando sarebbe stato tranciato un cavo della rete. Al momento, però, non si conoscono le esatte cause del problema. Sono in corso accertamenti da parte delle aziende elettriche dei Comuni di Milano e Segrate

milano.repubblica.it