Federazione Sindacati Indipendenti

Chiusura Opg, Orlando: superata vergogna italiana

Si supera una vergogna italiana,è un passaggio che restituisce dignità ad esseri umani che spesso sono stati in condizioni davvero inaccettabili”. Queste le parole del ministro della Giustizia Andrea Orlando sulla chiusura degli Opg. “Non espone la collettività a rischi per la sicurezza, invito tutte le forze politiche ad evitare la strumentalizzazione. I più pericolosi, semplicemente, vengono ospitati da strutture più idonee”, ha aggiunto.

“Allarmare i cittadini non è fare un dispetto al governo o al Parlamento, è in fondo incrudelirsi verso queste persone che hanno già sofferto abbastanza”, ha detto Orlando, ribadendo che, in tema di sicurezza, “coloro che mantengono la pericolosità semplicemente, vengono ospitati da strutture più idonee per la cura, in cui si può associare l’elemento della cura a quello della garanzia della sicurezza per la collettività”.

“Coloro che invece – prosegue il ministro – verranno dimessi lo faranno sulla base di una valutazione di medico e di un giudice. Usciranno delle persone, sono uscite nel corso di questi mesi sulla base del decreto del governo, ma usciranno perché a monte c’è una valutazione medica e di un magistrato che ha valutato che non esiste più pericolosità”.

“Oggi si chiude una pagina buia e si apre una nuova stagione per dare più dignità ai pazienti che erano ospitati negli Opg”, ha detto il governatore del Lazio Nicola Zingaretti giunto a Pontecorvo, nel Frusinate, per inaugurare, con il ministro della Giustizia, la prima Rems (Residenza per l’esecuzione della misure di sicurezza) attiva nella regione. La prima fase del progetto prevede sedi provvisorie anche a Ceccano, Subiaco e Palombara Sabina.

Dura la replica di Matteo Salvini. “Mercoledì chiudono gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Stiamo parlando di 700 “folli” pericolosi, internati per omicidi, violenze sessuali e aggressioni di ogni genere, 450 dei quali verranno “ospitati” in nuove strutture, mentre piu’ di 200 usciranno”, scrive sulla sua pagina Facebook il leader leghista. “Chi pensa alle famiglie, lasciate sole, e alle vittime, passate e future? – conclude – Una scelta pazzesca, purtroppo siamo in tema”.

tgcom24.mediaset.it