Federazione Sindacati Indipendenti

Sassari. Federazione sindacati indipendenti attacca la Asl n.1

Il comportamento della Asl di Sassari resta ancora un mistero. Unica azienda sanitaria in tutta la Sardegna, nonostante ci siano dal 2014 ben 10 posti vacanti per OSS, tiene la graduatoria bloccata e rifiuta di attingere il personale mediante lo scorrimento della stessa. “L’FSI però non molla ed ha intenzione di andare fino in fondo in questa battaglia denunciando la condotta della Asl in tutte le sedi per fare chiarezza su una vicenda che danneggia chi ha superato una regolare selezione pubblica”, afferma con vigore la Segretaria Territoriale del sindacato Mariangela Campus.

L’FSI ha già inviato una lettera al Commissario dell’azienda, al Direttore Sanitario e, tra gli altri, anche all’Assessore regionale alla Sanità per metterlo al corrente del pasticcio che si sta consumando all’interno della Asl di Sassari che soffre di una cronica carenza di personale in tutti i reparti di degenza.

“Constatato che nelle altre ASL della Sardegna, Olbia e Nuoro- spiega la missiva – si procede all’assunzione di personale a tempo indeterminato mediante lo scorrimento delle graduatorie in essere della rispettive aziende; ciò si evince dalla delibera n. 1549 del 4 dicembre 2014 della Asl n.3 di Nuoro e delibera n. 315 del 19/03/2015 Asl n.2 Olbia”.

“Si chiede di capire le motivazioni per le quali l’Asl n.1 di Sassari nonostante 10 posti vacanti n.9 del 2014 ed n.1 del Marzo 2015, tiene la graduatoria bloccata dall’Ottobre del 2014 e non si procede con l’assunzione a tempo indeterminato (gli oss in uscita non vengono sostituiti), discriminando di fatto gli Oss inseriti nella graduatoria di Sassari dei quali la maggior parte è già in servizio a tempo determinato con rinnovi e proroghe. Perché questo differente trattamento?”.

sassarinotizie.com