Federazione Sindacati Indipendenti

Piano Regione Lombardia, 390 sanitari lavoreranno sul sito Expo

Regione prevede, infatti, che sul sito di Rho, alla porte di Milano, si avvicenderanno, in tutto, 390 sanitari: 199 infermieri e 191 medici, divisi per turni nei tre punti di primo intervento. Un punto di primo intervento sara’ aperto 7 giorni su 7, dalle 10 alle 23, vicino al Padiglione Italia.

Vi stazioneranno tre medici, un operatore tecnico, un infermiere e diversi operatori di soccorso dell’Agenzia regionale emergenza e urgenza. Gli altri due punti di intervento saranno attivi solo nei giorni festivi (uno dalle 11 alle 21; e l’altro dalle 12 alle 22), raddoppiando sostanzialmente il numero dei sanitari (uno dei medici sara’ pediatra). Dal lunedi’ al venerdi’ saranno operativi due mezzi di soccorso di base e un mezzo di soccorso avanzato, mentre nei festivi quattro mezzi base e due avanzati.

Il piano e’ stato presentato questa mattina all’Ospedale Sacco di Milano dal governatore lombardo Roberto Maroni e dall’assessore regionale alla Salute Mario Mantovani. “Abbiamo fatto un buon lavoro e siamo pronti per l’Expo”, ha assicurato Maroni. “Siamo pronti con questo piano sanitario ad accogliere 70/80mila presenze al giorno dal primo maggio e 250mila nei weekend”, ha spiegato Mantovani. “Di fronte a 20 milioni di visitatori in arrivo dobbiamo essere pronti a ogni evenienza”, ha aggiunto Maroni.

Infine il governatore ha invitato dopo due mesi dall’inizio dell’Expo “a fare il punto per vedere se il sistema sanitario funziona e come ha reagito all’Expo” anche “per prendere spunti per la riforma del sistema socio-sanitario”. Alla conferenza stampa e’ stato ricordato che, nell’ambito del piano straordinario, la Regione ha stanziato 31 milioni di euro per l’edilizia sanitaria, 4 milioni per 87 assunzioni a tempo determinato nelle Asl e 2 milioni per potenziare i punti di pronto soccorso nell’area della provincia di Milano.

Poi 3,6 milioni sono stati stanziati in diversi ambiti, tra cui: prevenzione, sorveglianza e controllo straordinario per la tutela della salute; potenziamento della rete di soccorso di emergenza urgenza ed incremento dei mezzi di soccorso; potenziamento dell’accesso ai pronto soccorso con 15 nuovi medici e 15 infermieri; una guardia medica giornaliera e attivita’ specialistica ambulatoriale presso l’ambulatorio di via Rugabella; maggiore funzionalita’ e fruibilita’ delle farmacie in vista dell’Expo. .

agi