Federazione Sindacati Indipendenti

Fsi: UOC Neurochirurgia all’A.O. Rummo, l’aumento del personale è indispensabile

“In merito alle dichiarazioni rilasciate dal Commissario Straordinario dell’A.O. Rummo, nell’ambito di un incontro organizzato a Benevento avente ad oggetto la delicata questione delle ‘lunghe’ liste d’attesa per l’U.O.C. di Neurochirurgia (causate dalla mancanza di personale), il Dottor Berruti ha affermato di volere ‘incrementare di 3 unità il personale infermieristico con la struttura interinale’. La nostra organizzazione sindacale ha una posizione ben nota”, scrive in un comunicato diffuso alla stampa Giovanni Tommaselli, segretario territoriale di FSI (Federazione Sindacati Indipendenti).

“Siamo d’accordo col Commissario -prosegue – per quanto riguarda l’incremento di unità, da lui proposto per tamponare la carenza di personale infermieristico nella Neurochirurgia, ma riteniamo tale incremento insufficiente a sopperire non solo le falle in Neurochirurgia ma anche e soprattutto le altre ben note carenze che ci sono nei diversi reparti del nostro ospedale, in particolare, nelle unità di terapia intensiva.

Nell’avvicinarsi del periodo estivo e con la conseguente necessità, da parte dell’Amministrazione, di garantire a tutto il personale di poter usufruire dei congedi previsti per legge, la nostra maggiore preoccupazione è concentrata sul mantenere alto il livello assistenziale (LEA), che fino ad oggi, nonostante tutti i problemi esistenti, è stato garantito con professionalità, impegno e competenza da parte di tutto il personale dell’Area Comparto e della Dirigenza.La organizzazione sindacale FSI/USAE, con i rappresentanti sindacali aziendali, chiederà agli organi competenti Regionali un incontro per discutere e cercare di risolvere nel più breve tempo possibile la problematica inerente alla forte carenza del personale dell’Area Comparto e inoltre la questione relativa alla stabilizzazione di qualsiasi forma di precariato nel settore sanitario”.

ilvaglio.it