Federazione Sindacati Indipendenti

FSI: in piazza a sostegno dei lavoratori del San Giovanni Battista di Ploaghe

“Stipendi arretrati, lavoratori e famiglie in difficoltà, Regione latitante, questa in sintesi la situazione dei dipendenti dell’Ipab San Giovanni Battista di Ploaghe, ma lunedì daremo un segnale forte manifestando davanti alla struttura così vedremo se ai piani alti riceveranno il messaggio”.

Lo sostiene la segretaria territoriale del sindacato della sanità FSI Mariangela Campus. Continua infatti il calvario dei 200 lavoratori dell’ Ipab ploaghese che rivendicano 4 mensilità di arretrato, ma allo stesso tempo ricevono le promesse e le rassicurazioni dell’Assessore regionale Arru sulla soluzione della vertenza. Di concreto c’è solo che la struttura è soffocata dai debiti che ne hanno impedito la trasformazione in Asp.

“Con il passare dei mesi la situazione si sta facendo sempre più drammatica e insostenibile – continua la Campus – pertanto lunedì 9 novembre è stata indetta una manifestazione di protesta per rivendicare il diritto al salario e per ricordare all’ Assessore di mantenere gli impegni presi per il saldo immediato degli stipendi.

La politica regionale infatti deve prendere coscienza che il percorso Asp è fallito e che si deve prendere urgentemente in esame la modifica della legge 23/2005 per il passaggio dei servizi e del personale alla Asl di Sassari, dando continuità e rilancio ad un servizio sanitario essenziale che l’ Ipab eroga da 25 anni con i suoi mille problemi e con la grande professionalità dei dipendenti, e porre così fine ad una vertenza infinita”.

“Alla protesta si uniranno il Sindaco e tutto il Consiglio comune di Ploaghe, i parenti dei pazienti, la cittadinanza e i dipendenti delle ditte fornitrici dei servizi, anche loro senza retribuzione da mesi. Abbiamo invitato anche i Sindaci e i Consiglieri regionali del territorio”, conclude la Segretaria territoriale dell’FSI Mariangela Campus.

buongiornoalghero.it