Federazione Sindacati Indipendenti

Stress e pendolarismo le principali cause del diabete

Per quanto la medicina abbia provato ad analizzare per secoli le patologie a partire dal loro singolo organo di riferimento, il corpo umano si comporta in realtà come un complesso armonico e l’insorgenza di un malessere generale, prodotto dallo stress, si trova alla base di numerose patologie, come il diabete, apparentemente non riconducibili a disturbi di tipo neurologico o ad una condizone di disagio psico-fisico

Stando a quanto sostiene una ricerca condotta dallo University College di Londra (UCL), l’aumento smisurato di casi di diabete fatto registrare all’interno dei centri urbani durante gli ultimi anni sarebbe riconducibile proprio ad episodi da stress e a tutte quelle ansie ed angosce che il pendolarismo comporta sui soggetti costretti a lunghi spostamenti per raggiungere il posto di lavoro.

diabetestresspendoalrismo

Analizzando nel dettaglio le condizioni cliniche e la progressione della malattia in un campione statistico pari a 550 soggetti affetti da diabete di tipo 2 e residenti in enormi centri urbani (Copenaghen, Houston, Città del Messico, Shanghai e Tianjin) i medici londinesi hanno infatti trovato una sorta di filo conduttore della patologia, rappresentato proprio dalla nefasta influenza che le aree metropolitane possono produrre su persone potenzialmente a rischio di sviluppare il diabete.

Recentemente presentata in occasione del Changing Diabetes Summit 2015, la ricerca inglese pare dunque attestare su base statistica l’esistenza di un legame tra fattori di tipo socio-culturale e la possibile insorgenza del diabete, mostrando come un organismo debilitato dal caos, dai rumori e dalle lunghe trasferte lavorative possieda una minor difesa nei confronti di quei fattori che portano le cellule beta-bloccanti del pancreas a non produrre più insulina, con tutte le conseguenze del caso che lo stato patologico comporta.

Prendendo atto delle nuove evidenza, il Ministro della Sanità messicana, Ahued Ortega, ha disposto un rapido intervento su quei fattori scatenanti della patologia che possono alla lunga generare una nuova casistica e nuove spese sanitarie.

L’auspicio è logicamente quello che i governi di tutto il mondo intervengano sulle condizioni lavorative dei pendolari e dei residenti nelle aree metropolitane per scongiurare una nuova minaccia, andando a ridurre quei fattori di stress dai quali dipendono sempre più patologie dislocate in corrispondenza di organi un tempo considerati come parte anatomiche staccate da quel tutt’uno armonico che regola il loro funzionamento.

news.emergeilfuturo.it