Federazione Sindacati Indipendenti

Muore per setticemia dopo intervento al cuore: 24 indagati

BARI – La Procura di Bari ha aperto un’inchiesta sulla morte di una donna di 61 anni, deceduta il 16 novembre scorso al Policlinico di Bari per setticemia dopo un intervento al cuore. Il pm Grazia Errede ha iscritto nel registro degli indagati i nomi di 24 medici di quattro diversi ospedali per cooperazione in omicidio colposo.

Prima di quella operazione chirurgia, infatti, la donna era stata ricoverata all’ospedale ‘San Paolò, poi alla Mater Dei di Bari (dove i primi di agosto era stata sottoposta ad un primo intervento di sostituzione di una valvola mitralica), infine all’ospedale di Monopoli (Bari) alcuni giorni prima di essere trasferita al Policlinico dove ha subito il secondo intervento e dove è morta. I figlia della signora, residente a Mola di Bari, assistiti dall’avvocato Ascanio Amenduni, hanno presentato una denuncia che ha dato avvio alle indagini.

Il pm Errede ha disposto l’acquisizione delle cartelle cliniche e ha affidato questa mattina l’incarico per l’autopsia. I medici legali dovranno accertare le esatte cause del decesso e la eventuale correlazione fra l’infezione che avrebbe ucciso la donna e gli interventi chirurgici ai quali era stata sottoposta nei mesi precedenti.

lagazzettadelmezzogiorno.it