Federazione Sindacati Indipendenti

Brianza: stanziati 10 milioni per area transfrontaliera lombarda

Milano, I 10 milioni di euro che Regione Lombardia ha stanziato per l’eliminazione di 15 passaggi a livello nei comuni di Laveno Mombello, Luino, Ispra, Sangiano, Maccagno-Pino-Veddasca, Taino e Angera “dimostrano vera concretezza”. Lo ha detto l’assessore al Post Expo e alla Città metropolitana di Regione Lombardia Francesca Brianza a margine dell’incontro “Infrastrutture e territorio nell’area transfrontaliera italo-svizzera: le opere qualificanti il territorio” promosso dalla Camera di Commercio di Varese.

L’intervento finanziato da Regione Lombardia si colloca nell’ambito del progetto di risoluzione delle interferenze tra la rete stradale e quella ferroviaria sulle linee Gallarate-Laveno-Luino-Pino e Gallarate-Sesto Calende-Laveno: si metterà così fine a quelli che costituivano un problema causa di disagio per migliaia di cittadini.

“La nostra posizione – ha detto l’assessore Brianza – è sempre stata quella di favorire il trasporto su rotaia per evidenti ragioni ambientali, ma con la dovuta e necessaria attenzione al rispetto del territorio, alle esigenze dei cittadini giustamente preoccupati dalle conseguenze legate al traffico, alla sicurezza e all’impatto acustico-ambientale che il potenziamento della linea ferroviaria avrebbe comportato e comunque in accordo con il parere dei sindaci delle comunità interessate”.

Gli incontri, iniziati oltre due anni fa con il coinvolgimento dei comuni che si trovavano sulla tratta ferroviaria e di Regione Lombardia, hanno portato a stilare un elenco di priorità in termini di viabilità e sicurezza. “Lavoro che vede ora – ha concluso l’assessore Brianza – nello stanziamento di 10 milioni di euro da parte di Regione Lombardia la sua concretizzazione che andrà a favore dei cittadini-pendolari delle zone di confine”.

(askanews)