Federazione Sindacati Indipendenti

Collegio dei Probiviri – SONO AFFARI DI FAMIGLIA

BONAZZI & SANTI CO

Oramai hanno perso ogni freno inibitorio, e continuano a dimostrare la loro debolezza nel cercare di salvare QUELLO CHE HANNO GIÀ PERSO mettendo in ridicolo NON Noi ma tutta la FSI.

Che non avevano alcun interesse di salvaguardare il nostro sindacato era chiaro a TUTTI, ma adesso stanno raschiando il fondo come i ratti

Nella piena consapevolezza d’essere ormai stato sfiduciato da quasi tutto il sindacato, in un inane tentativo d’estromettere chi non la pensi come lui, il Bonazzi ha convocato per il giorno 27 aprile 2016 il Collegio dei Probiviri (composto da 5 componenti), ma solo nelle persone della signor Molucchi Edea (sua moglie), della signora Cori Silvia (compagna convivente di Santi Paride) e di un componente a caso tra gli altri tre (Patti Nunzia), con il chiaro intento di far deliberare a maggioranza qualunque cosa avesse voluto.

Venuti, tuttavia, a conoscenza della riunione, i colleghi Caruso e Ionna componenti del Collegio dei probiviri si sono presentati insieme alla signora Patti ma, nel momento di costituzione del Collegio, IL BONAZZI HA INIBITO L’INGRESSO e la partecipazione ai primi due, asserendo che costoro sarebbero stati dichiarati decaduti dalle cariche nel corso del Consiglio Nazionale di Federazione del 12/14 giugno 2015.

I componenti del Collegio hanno chiamato diversi Territoriali e partecipanti al Consiglio Nazionale del 2015 e verificato l’ordine del giorno dello stesso e appurato che tale circostanza non era nota ad alcuno, la signora Patti ha chiesto di verificare il contenuto del verbale di questa riunione, ma il documento sottoposto al suo esame non faceva riferimento alcuno alla decadenza dei membri Caruso e Ionna; alla richiesta di averne copia è stata, del tutto illegittimamente e irragionevolmente, negata, con la conseguenza che, nell’impossibilità di verificare la corretta costituzione del collegio, il terzo membro ha formalmente denunciato l’irregolarità dell’incontro.

Cionondimeno, la moglie del Bonazzi e la compagna di Paride Santi hanno ritenuto possibile procedere all’espulsione del Commissario Generale e di tutti i Segretari Nazionali che hanno sfiduciato l’ex Segretario Generale.

Ovviamente, da quanto precede, chiunque è in grado di percepire l’illiceità delle condotte assunte nonché l’inesistenza e la nullità dei pretesi provvedimenti espulsivi.

LA MAGGIORANZA DEL COLLEGIO verificata la corretta e legittima composizione dei 5 membri, hanno convocato il Collegio dei Probiviri (Molucchi, Cori, Caruso, Ionna e Patti), per giorno 3 maggio 2016 alle ore 11.30 presso l’Hotel Idea a Roma.

SOLO LE DECISIONI ASSUNTE IN QUESTA SEDE COSTITUIRANNO, PERTANTO, VALIDA VOLONTÀ DISCIPLINARE DELLA F.S.I..

NOI SIAMO CERTI CHE LA VERITA’ VERRA’ FUORI E TUTTE LE MENZOGNE DI QUESTE PERSONE SARANNO COME AL SOLITO CANCELLATE

pdf_ico

Note degli Uffici Legali sulle presunte_espulsioni