Federazione Sindacati Indipendenti

Proficuo l’incontro in Aran del Segretario Generale FSI Dario Luigi Cagnazzo

In data 21 Luglio 2016 il Segretario Generale della FSI, Sig. Dario Luigi Cagnazzo ha partecipato ad un incontro in ARAN, per affrontare le problematiche connesse al contenzioso in essere nel Sindacato e presentare le nostre proposte contrattuali.

Sul primo punto l’Aran ha confermato una posizione di neutralità ribadendo che l’Agenzia non è mai entrata nel merito delle vicende interne alle organizzazioni sindacali e, comunque, anche in questo caso attenderà le decisioni dei Giudici prima di assumere un proprio orientamento.

Il Segretario Generale ha riepilogato all’Aran il contenzioso legale in corso precisando che allo stato sussistono tre giudizi pendenti nei Tribunali di cui si aspetta fiduciosi l’esito. La parte pubblica ha precisato che l’Aran, anche in passato, ha sempre evitato comportamenti discriminatori. Su tale problematiche le parti hanno convenuto di risentirsi appena vi saranno novità rilevanti dal punto di vista giudiziario.

Sul secondo punto del confronto il Segretario Generale ha sottolineato come il rinnovo contrattuale non sia più procrastinabile. Infatti, a fronte di una media generale, già di per se intollerabile, di attesa per i rinnovi contrattuali (dati istat) di circa 40 mesi in altri settori, nel pubblico impiego siamo ad oltre 85 mesi di blocco contrattuale.

Tale ritardo ha comportato una perdita del potere di acquisto dei lavoratori per oltre il 30% del loro salario, pari a 35 miliardi di euro che non verranno più restituiti dallo Stato a seguito della sentenza della Consulta la quale ha dichiarato questo blocco illegittimo ma non per il passato, impoverendo ulteriormente un’intera classe sociale.

Il Segretario Generale ha informato l’Aran che entro il mese di settembre verrà presentata la proposta contrattuale della FSI. Tale proposta sarà un contributo per rilanciare il mondo del comparto sanitario, con un salario adeguato ma soprattutto ridefinendo i ruoli e le competenze dei vari professionisti che operano ogni giorno con abnegazione e professionalità nel SSN.

La piattaforma contrattuale, risponderà così alle necessità dei Lavoratori e dei Cittadini che fruiscono dei nostri servizi. Noi riteniamo – ha affermato il Segretario del Sindacato – che in questa società che sostituisce e modifica il lavoro, anche il Sindacato e le Istituzioni debbano cambiare e modificarsi, assumendosi realmente la responsabilità di “essere rappresentanti” di qualcuno.

Noi come FSI siamo pronti per il rinnovamento e riappropriarci di una nuova e più vasta rappresentatività, che passa necessariamente per il rafforzamento ed il rinnovamento della nostra funzione, recuperando la nostra specificità e respingendo la tendenza alla sovrapposizione di ruoli.

 

FSI UFFICIO STAMPA