Federazione Sindacati Indipendenti

Sanità, in arrivo una nuova stangata Ticket su 24 prestazioni oggi gratuite

Sanità, nuova stangata sugli italiani: arrivano nuovi ticket per 60 milioni di euro – Grossa novità per quanto riguarda la sanità pubblica. Lo segnala il sindacato, sulla base dei dati della relazione tecnica del min. della Salute al decreto sui Lea. In questo tipo di “ricovero” che tale non era, si potevano eseguire delle operazioni semplici che non necessitavano della permanenza in ospedale ma che erano comunque svolte gratuitamente.

Le ripercussioni sui cittadini “sono chiare: il provvedimento per la revisione dei Lea, che dopo il finale iter parlamentare nelle commissioni competenti e la firma del decreto da parte del premier dovrebbe essere operativo presumibilmente dal prossimo anno, è ovviamente positivo, ma è grave che nuovi ticket si scarichino sui cittadini”. L’intervento di cataratta, ad esempio, non sarà più gratuito. Una situazione già pesante, che si aggraverà a seguito degli ulteriori ticket previsti con i nuovi Livelli essenziali di assistenza (Lea), con i quali alcune prestazioni chirurgiche prima gratuite diverranno a pagamento.

Il cittadino avrà così un’assistenza sanitaria più ricca, più adeguata ai tempi e alle grandi innovazioni tecnologiche intervenute negli ultimi 15 anni: il nostro sistema prevede infatti che gli assistiti, nel momento in cui usufruiscono di una prestazione ambulatoriale, siano chiamati a “partecipare” al suo costo. Tra le prestazioni che saranno trattate ambulatorialmente, quindi a pagamento, l’intervento alla cataratta, al tunnel carpale, all’ernia, al dito a martello. Secondo “le stime del ministero – spiega Cecconi – con i nuovi Lea si realizzeranno maggiori entrate per il Servizio sanitario nazionale pari appunto a 60,4 milioni di euro: in particolare, circa 20 si otterranno dai nuovi ticket derivati proprio dallo spostamento di prestazioni dal regime Day Surgery a quello ambulatoriale”.

“Sono in arrivo nuovi ticket – afferma Stefano Cecconi, responsabile Politiche della Salute della Cgil – e questo anche perchè, con i nuovi Lea, varie prestazioni chirurgiche finora effettuate in Day Surgery, e quindi gratuitamente, saranno trasferite in regime di prestazione ambulatoriale che implica il pagamento del ticket”.

Mondo TiVu http://mondotivu.info