Federazione Sindacati Indipendenti

Primario aggredito con soda caustica, carabinieri fermano un indagato

I carabinieri del comando provinciale di Modena hanno eseguito un decreto di fermo emesso dalla Procura della città emiliana nei confronti di un 59enne modenese, D.A., indagato per l’aggressione con soda caustica del 10 novembre a Stefano Tondi, primario di Cardiologia all’ospedale di Baggiovara, e al figlio Michele.

L’accusa è tentato omicidio e lesioni personali aggravate. Le indagini hanno consentito di accertare l’esistenza di un movente passionale alla base del gesto. L’aggressione era avvenuta davanti all’abitazione del medico, a Vignola. Le indagini sono state complesse anche a causa della zona particolarmente isolata.

ansa.it