Federazione Sindacati Indipendenti

Tour in India, ma è il viaggio della speranza per i farmaci anti Epatite C

In Italia, dopo i tour in Croazia per andare dal dentista, nascono anche quelli diretti verso l’India per andare a comprare il farmaco per combattere l’Epatite C. Prezzo base: 2 mila euro più il costo del biglietto aereo. Gli italiani ad avere già scelto questa strada sembrerebbero già in molti, ottenendo così il beneficio di ricevere lo stesso farmaco a prezzo inferiore.

Il problema è che nel nostro Paese non ci sono fondi per garantire a tutti la possibilità di curarsi (attualmente il costo della cura completa ammonta sui 40 mila euro a paziente) e ci sono circa 2-3 mila pazienti non a rischio che non hanno voglia di aspettare un peggioramento della loro condizione e così decidono di intraprendere il tour verso l’India. Secondo le stime dell’associazione di malati Epac, che recentemente ha interpellato 84 centri italiani dove si cura l’epatite C, sono circa mille le persone che hanno affrontato un viaggio in India o in Egitto per comprarsi il generico del Sovaldi, il medicinale che un paio di anni fa ha rivoluzionato le cure per questa malattia infettiva, o delle molecole simili che lo hanno seguito.

Tour in India, ma è il viaggio della speranza per i farmaci anti Epatite C Come ha chiarito Epac, ormai in tutti i centri pubblici italiani per i malati di epatite si presentano pazienti che chiedono consigli sul viaggio all’estero, dall’India all’Egitto. Il rischio però sarebbe quello delle contraffazioni, soprattutto per chi invece di partire ricorre alla strada dell’acquisto online. Chi, invece, è disponibile a pagare il prezzo di mercato della terapia segnala il Corsera, può ottenerla in una farmacia della Svizzera o del Vaticano ma esclusivamente con ricetta medica.

intelligonews.it