Federazione Sindacati Indipendenti

Meningite. Ragazzo ricoverato a Milano per meningococco W135

“Il laboratorio del Policlinico di Milano ha confermato che è stato colpito da meningococco di tipo W135 il ragazzo di 18 anni che frequenta il Liceo scientifico ‘Leonardo da Vinci’ di Milano, ricoverato da domenica scorsa all’ospedale Niguarda”. Lo ha comunicato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera.

“Fortunatamente – ha spiegato l’assessore – le condizioni di salute del ragazzo si sono stabilizzate e da mercoledi’ scorso e’ stato trasferito dalla terapia intensiva, al reparto di Malattie infettive”.

“Ora che è stato individuato il ceppo offriremo la vaccinazione a tappeto per tutti gli studenti del Liceo, esattamente come abbiamo fatto negli altri casi che si sono verificati all’interno di istituti scolastici. Nei prossimi giorni – ha proseguito il titolare regionale della Sanità – verrà comunicato il programma agevolato che l’Ats di Milano sta organizzando con l’Asst ‘Fatebenefratelli-Sacco’. Le vaccinazioni si effettueranno attraverso la quadrivalente che protegge dai tipi A, C, W135 E Y, che sono già previste nel Piano vaccini fino ai 18 anni, ma che in questo caso saranno offerte gratuitamente anche agli studenti che hanno già superato la maggiore età”.

L’assessorato fa infine il punto sui casi di meningite: con questo ultimo, sono 19 i casi registrati in tutta la regione (8 C, 6B, 2 W135 e 3 di cui non è stato possibile individuare il ceppo) nel 2017. Tornando a ribadire che i dati indicano che la situazione “è ancora in linea con quella degli scorsi anni e che non ci troviamo in una situazione di emergenza”, Gallera ha ricordato che “la somministrazione contro il meningococco è offerta a seconda del ceppo per classi di età (B per i nuovi nati a partire dal 2017, quadrivalente A, C W135 e Y fino ai 18 anni) e in persone a rischio per patologia”.

quotidianosanita.it