Federazione Sindacati Indipendenti

Indennità di maternità per lavoratrici autonome, novità e chiarimenti dall’Inps

Indennità di maternità per lavoratrici autonome in regime contributivo agevolato, l’Inps con il messaggio 10 maggio 2017, n. 1947, fornisce importanti chiarimenti in merito ai requisiti sostanziali per le lavoratrici autonome che devono presentare domanda per l’indennità di maternità.

Il requisito fondamentale per accedere al beneficio, è l’obbligo di versamento di tutti i contributi previsti dalla legge per il regime agevolato, compreso il contributo annuo di maternità.
La prestazione della maternità deve essere riconosciuta anche nell’ipotesi in cui il versamento contributivo IVS sia insufficiente a coprire tutte le mensilità.

Nello specifico era stato richiesto all’Inps, se il requisito, da verificare nel periodo di riferimento, sussista quando vi sia la sola regolarità contributiva, o sia necessario anche l’accreditamento di un numero sufficiente di mesi di contribuzione. Il dubbio nasce dal versamento dei contributi in misura ridotta, rispetto all’importo della contribuzione dovuta sul minimale di reddito.

investireoggi.it