Federazione Sindacati Indipendenti

Lavoro, piano da 22 milioni della Regione: una chance per 60 mila giovani e disoccupati

SASSARI. La fetta più grossa va ai giovani, perché sono il futuro e hanno un’età e un potenziale più facilmente spendibile nel mercato. Ma anche perché i numeri fanno paura: raccontano di una disoccupazione giovanile alle stelle, con la percentuale che supera il 56% e vale il sesto posto in Europa.

Ecco perché la Regione Sardegna, su un totale di 22,4 milioni destinati alle politiche attive per il lavoro, 12,8 li ha destinati al progetto Garanzia giovani: destinato alla fascia 15-29 anni, nasce per offrire una opportunità a chi non studia, non lavora e non segue corsi di formazione.

Ragazzi inattivi che hanno bisogno di essere presi per mano. In Sardegna sono tanti e 51.295 di loro hanno deciso di cogliere al volo l’occasione: a due anni dall’avvio di Garanzia giovani, 5265 esibiscono con fierezza un contratto a tempo indeterminato.

lanuovasardegna.gelocal.it