Federazione Sindacati Indipendenti

Muore dopo colonscopia: Indagati in 32 tra medici e infermieri

Era entrata in ospedale per un accertamento diagnostico mediante colonscopia, la 77enne venne sottoposta all’esame senza aver firmato il consenso informato, come sostiene il pm Gaetano De Bari.

Il fatto risale all’ottobre del 2015, quando la donna non si svegliò dalla sedazione e, dopo una serie di errori ed un atteggiamento “attendista” da parte dei sanitari, perse la vita.

Così la Procura di Bari, che dopo due anni di indagini ha accusato 32 fra medici e infermieri del Policlinico di Bari.

I sanitari, secondo la Procura che si è mossa con accertamenti medico-legali in seguito alla denuncia della famiglia della donna, avrebbero aspettato troppo nell’eseguire l’intervento per gestire le complicazioni “privando la paziente di qualsivoglia possibilità di sopravvivere”.

nurse24.it