Federazione Sindacati Indipendenti

Inail: Indicazioni operative in materia di prevenzione vaccinale

La Circolare del 16 agosto 2017 n. 1622 in allegato, si apre con una premessa sulla legge e sulle sue finalità e prosegue con le indicazioni per le istituzioni scolastiche, a partire da quelle per la gestione della fase transitoria prevista per gli anni scolastici 2017/18 e 2018/19.
La Legge 31 luglio 2017 n. 119 sull’obbligatorietà delle vaccinazioni, assicura a tutta la popolazione, in maniera omogenea sul territorio nazionale, le azioni dirette alla prevenzione, al contenimento e alla riduzione dei rischi per la salute pubblica. L’estensione della vaccinazione rappresenta, pertanto, un progresso nella tutela della salute della collettività e di ciascuna persona.

Il numero di vaccinazioni obbligatorie nell’infanzia e nell’adolescenza è passato da quattro a dieci con l’obiettivo di contrastarne il progressivo calo, sia per le obbligatorie che per le raccomandate e per garantire la cosiddetta “immunità di gregge”, per proteggere, cioè, indirettamente anche coloro che, per motivi di salute, non possono essere vaccinati.

Il rispetto degli obblighi vaccinali diventa un requisito per l’ammissione all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia (per i bambini da 0 a 6 anni), mentre dalla scuola primaria (scuola elementare) in poi i bambini e i ragazzi possono accedere comunque a scuola e fare gli esami, ma, in caso non siano stati rispettati gli obblighi, viene attivato dalla ASL un percorso di recupero della vaccinazione ed è possibile incorrere in sanzioni amministrative. Sono esonerati dall’obbligo i bambini e i ragazzi già immunizzati a seguito di malattia naturale, e i bambini che presentano specifiche condizioni cliniche che rappresentano una controindicazione permanente e/o temporanea alle vaccinazioni.
Nella Circolare sono riportate le disposizioni transitorie per l’iscrizione all’anno scolastico 2017/18 permettendo nell’immediato un’autocertificazione sulle vaccinazioni effettuate o la presentazione della prenotazione presso la propria ASL e successivamente la consegna della documentazione. Sarà possibile anche prenotare gratuitamente le vaccinazioni in farmacia tramite CUP.

Per l’anno scolastico 2017/18, la documentazione deve essere presentata alle Istituzioni scolastiche, incluse quelle private non paritarie, entro il 10 settembre 2017 per le bambine e i bambini della scuola dell’infanzia e delle sezioni primavera, entro il 31 ottobre 2017 per tutti gli altri gradi di istruzione.
Anche gli operatori scolastici devono presentare alle Istituzioni scolastiche presso le quali prestano servizio, una dichiarazione sostitutiva comprovante la propria situazione vaccinale, entro il 16 novembre 2017.

Il Ministero della Salute ha messo a disposizione il numero verde 1500 e un’area dedicata sul sito istituzionale all’indirizzo www.salute.gov.it/vaccini per ulteriori informazioni.
di Antonello Giovarruscio