Federazione Sindacati Indipendenti

Sanità, Bari ecografo vecchio Il medico: «Alto rischio di errori»

Una donna incinta che doveva sottoporsi ad una ecografia addominale per accertare le condizioni di salute del feto nell’ospedale Di Venere di Bari è stata invitata dal medico a firmare una dichiarazione per confermare di essere stata informata del fatto che l’esame sarebbe stato eseguito con un ecografo vecchio e pertanto la diagnosi sarebbe potuta essere non esatta.

La notizia è riportata dalla Gazzetta del Mezzogiorno secondo cui la dichiarazione sarebbe stata poi allegata al referto dell’ecografia e, nella stessa giornata, diverse altre donne incinte avrebbero firmato la stessa dichiarazione. Il fatto è avvenuto il 20 luglio scorso. «Si informa la paziente – si legge nella dichiarazione sottoscritta – che l’esame è stato eseguito con un ecografo di vecchia generazione. Tale condizione comporta difficoltà alla visualizzazione delle strutture fetali, rischio di errore diagnostico e bassa qualità di immagine».

corrieredelmezzogiorno.corriere.it