Federazione Sindacati Indipendenti

A.T.S.: approvati i progetti di conciliazione famiglia-lavoro

L’Agenzia di Tutela della Salute della Brianza ha dato il via libera ad alcuni progetti relativi al tema della conciliazione tra famiglia e lavoro, prevedendone relativo finaziamento.

Con Deliberazione n.617 del 23/10/2017 l’Agenzia ha approvato i progetti presentati a settembre attraverso l”Avviso Finalizzato al finanziamento di progetti presentati alla Rete Territoriale Unificata di Conciliazione Famiglia – lavoro – Azioni di Sistema – ai sensi della D.G.R 5969/16 e del Decreto attuativo n. 13378/16″. Sono stati approvati 5 progetti per un importo complessivo pari a € 78.020,79. Il Dott. Oliviero Rinaldi, Direttore Sociosanitario dell’ATS, sottolinea come: “Il tema della conciliazione vita-lavoro riveste una grande rilevanza nelle nostre azioni e in quelle di Regione Lombardia. Questo poiché credo sia sempre più attuale la necessità di mettere in campo azioni e misure che rendano compatibili sfera lavorativa e sfera familiare, facendo in modo che ogni individuo possa vivere al meglio i diversi ruoli che riveste all’interno della società. Le progettualità e le rispettive azioni si realizzeranno trasversalmente in tutto il territorio dell’ATS della Brianza e sono stati presentati in partenariato da diverse realtà locali appartenenti alla Rete Territoriale Unificata, segno e risultato della grande collaborazione che in tema di conciliazione vita e lavoro si sta attivando da tempo”.
L’ Avviso prevedeva due aree d’intervento:
AREA A)
Tipologia 1) Iniziative di Formazione/informazione: promozione e informazione per la diffusione della cultura della conciliazione vita – lavoro per la promozione di una cultura della conciliazione vita/lavoro attraverso interventi volti alla condivisione delle responsabilità di cura, la persistenza e il mutamento degli stereotipi, in particolare quelli relativi al mondo della famiglia e dei carichi di cura e la figura dei nuovi padri.
Tipologia 2) Attività di Informazione e comunicazione attraverso la realizzazione di strumenti multimediali da utilizzare in contesti diversi (documentario/video/spot/video pillole/social network etc.) con sessioni di riprese nel territorio dell’ATS, divulgazione delle iniziative, anche attraverso redazione di comunicati stampa, materiale informativo specifico, pubblicazione su siti istituzionali etc. Il tutto ovviamente secondo le linee guida fornite da Regione Lombardia, previo accordo con ATS. AREA B)
Accompagnamento e Supporto, anche attraverso iniziative di formazione, per micro, piccole e medie imprese e reti di imprese per: usufruire del regime di defiscalizzazione, sviluppo della contrattazione territoriale e accordi di secondo livello, costituzione di piani di congedo e piani di flessibilità aziendale, adozione di misure flessibili di lavoro.

I progetti ammessi a finanziamento nell’ AREA A) sono “Genitorialità tra conciliazione e innovazione” presentato da Università degli Studi di Milano – Bicocca, che lo realizzerà attraverso il Centro di Ricerca Culture di Genere in collaborazione con Agenzia per la Formazione l’Orientamento e il Lavoro di Monza e Brianza e “I volti della conciliazione” a cura dell’Associazione Culturale Telelissone.
Per l’ AREA B) invece sono “Famiglia, economia e nuovo sociale” presentato da Confartigianato Imprese Lecco in partenariato con APA Confartigianato Imprese Monza Brianza, Istituto Gatti e UA Unionservice SRL Unipersonale, “Strumenti di conciliazione e welfare aziendale per i lavoratori e le aziende del terziario di Lecco e Monza” presentato da Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni in partenariato con Confcommercio Lecco, “Tecniche di negoziazione WIN WIN per un welfare inclusivo” presentato da Agenzia per la Formazione l’Orientamento e il Lavoro di Monza e Brianza in partenariato le OO.SS

leccoonline.com