Federazione Sindacati Indipendenti

Ebola, in Repubblica Congo prima morte confermata

ROMA – In Repubblica Democratica del Congo c’è la prima morte confermata per il virus Ebola, mentre per undici altre persone, inclusi tre operatori sanitari, il contagio è stato accertato con i test di laboratorio. Lo hanno affermato le autorità sanitarie locali, secondo cui nella stessa zona del contagio, a nord ovest del paese, ci sono state 17 morti per febbri emorragiche ‘sospette’, su nessuna delle quali è stato effettuato il test.

Tutte le vittime, riporta la Cnn, sono nella zona di Bikoro, a 400 chilometri dalla città di Mbandaka. L’Oms e le autorità locali hanno sviluppato un piano di contenimento che copre i prossimi tre mesi. L’estensione completa del focolaio non è ancora nota, afferma l’Organizzazione, che ha già inviato sul posto il proprio personale, ma la zona presenta difficoltà logistiche significative. “Uno degli aspetti più preoccupanti di questa epidemia è il fatto che tre operatori professionali sono stati colpiti – ha affermato il ministro della Salute Oly Ilunga -. Questa situazione è preoccupante, e richiede una risposta immediata ed energica”.

La malattia è endemica nel paese, che vede la nona epidemia da quando è stato isolato il video. Il focolaio ha messo in allarme anche i paesi vicini, a partire da Nigeria, Guinea e Gambia, che hanno aumentato i controlli alle frontiere.

ANSA