Federazione Sindacati Indipendenti

COMUNICATO STAMPA – ANNULLATO L’ILLECITO CONGRESSO DI BONAZZI

COMUNICATO STAMPA

 Gentili Colleghi,

alleghiamo la sentenza conclusionale della dott.ssa Buonocore che ha accolto la nostra principale domanda di annullamento di tutti gli atti del Congresso di Perugia, sostanzialmente, confermando il provvedimento di sospensione e l’invalidità della sua elezione.

 Quindi Noi abbiamo Vinto e Bonazzi ha perso!!!!

 La sentenza, tuttavia contiene, in attesa di specifica sentenza (in itinere) e pur in contrasto con la cassazione, il concetto di “difetto legittimazione attiva dei ricorrenti”, per noi del tutto ininfluente in quanto avremo la decisione del tribunale già nel mese di settembre – ottobre 2018. Poiché abbiamo già impugnato nel 2016 tutte le espulsioni con il procedimento n.  RG. 49504/2016 presso il tribunale di Roma.

 E’ bastato solo questo elemento a scatenare la solita enfasi ciarliera del Bonazzi che con un delirante comunicato cerca, come al solito, di trasformare la sconfitta in vittoria.

 Omette però di dire che se questo principio vale, transitoriamente, per noi sino a quando non sarà emessa una sospensiva (settembre – ottobre 2018), a maggior ragione vale sia per lui stesso e per tutti gli territoriali espulsi che non hanno impugnato i provvedimenti dei probiviri.

 Alla fine il concetto di “difetto legittimazione attiva dei ricorrenti” sarà usato da noi contro coloro che hanno illegittimamente citato i legali rappresentanti del Sindacato FSI nelle varie provincie i quali, non avendo impugnato la loro espulsione né i nostri atti, non potranno mai da nessuna parte sostenere che le espulsioni non siano assolutamente valide ed efficace, ci sarà da ridere!!!

 Questo concetto viene messo in risalto anche dalla richiesta di Bonazzi di annullare il legittimo congresso svoltosi a Reggio Emilia nel 2016: “accertare e dichiarare nullo inesistente, invalido ed inefficace il deliberato e tutti gli atti di cui al sedicente congresso nazionale di Reggio Emilia, con ogni atto connesso e consequenziale, tra la cui la nomina a sedicente segretario nazionale FSI di Dario Luigi Cagnazzo, ovvero di tutte le cariche ivi assunte; con le conseguenti statuizioni”.

E tanto in considerazione del fatto che la Federazione convenuta, in seno agli scritti conclusionali, ha dichiarato espressamente che in ragione di vicende sopravvenute – ed, in particolare, “in forza dell’intervenuto giudicato di Busto Arsizio – non aveva più alcun interesse a coltivare ed ottenere una pronuncia sulle domande originariamente proposte in via riconvenzionale.

Il giudice non solo respinge la sua richiesta di annullamento ma dichiara del tutto ininfluente il giudicato di Busto Arsizio, lasciando integro il congresso di Reggio Emilia e le sue deliberazioni.

 Evidentemente la recente eclissi di luna, che ci ha tenuti tutti col naso in su, ha patologicamente sviluppato la  curiosità  del Bonazzi per l’astronomia tanto da fargli ora credere di vedere il sole a mezzanotte; e di tale evento, pur non avendolo osservato in prima persona ma accettato come doveroso atto di fede, i soliti gonzi hanno (inutilmente) gioito e ci risulta che  nella zona della Serenissima abbiano addirittura gridato al miracolo.

 Tanto si doveva per doveroso chiarimento.

 

FSI UFFICIO STAMPA